ZAMAGNA (DS PARMA): “CIGARINI? NON C’E’ NIENTE DI CONCRETO ORA…"

Più passa il tempo e più il mercato comincia a lievitare, con lui crescono voci, insinuazioni e bufale. Napoli è chiamata ad un importante impegno in tal senso, la squadra va ritoccata e completata in vista del prossimo campionato di Serie A e, si spera, per la Coppa Uefa; naturalmente vanno forte i nomi di giovani pregiati, ragazzi in età verde con curriculum di tutto rispetto che richiamano l’attenzione di grandi club e che senza volerlo, portano a “deviare” tutti i possibili affari. E’ il caso di alcuni calciatori del Parma appena retrocesso in Serie B: Luca Cigarini e Daniele Dessena su tutti. Discorso delicato, affrontato con il Direttore Sportivo della società parmigiana, Gabriele Zamagna, che in una cordiale telefonata, ha messo in luce tutta la disponibilità possibile per mettere in chiaro se alcune voci fanno “rondini in vista della “primavera” per il prossimo mercato.

Direttore, partiamo subito con il nome del giorno: Luca Cigarini. Il Napoli è alla finestra?

“Luca Cigarini è uno dei giovani di maggiore talento e spessore del calcio italiano; è un ragazzo che nonostante la giovane età, ha già collezionato 70 presenze fra campionato e Coppa Uefa, inoltre è un titolare fisso della Nazionale Under 21 e sono convinto che nel prossimo futuro, diventerà protagonista anche in nazionale maggiore. Giocatori come lui, li vorrebbero tutti, noi non abbiamo intenzione di svalutarlo perché non abbiamo assoluta esigenza di vendita. Il nostro obiettivo è trattenerlo anche per la prossima stagione, in modo da creare un telaio di squadra in grado di risalire subito in A; sappiamo che il campionato cadetto è molto duro, in molti giocano soprattutto con grinta e velocità e giocatori come Cigarini fanno la differenza. Per quanto riguarda il Napoli, la società azzurra provò già a Gennaio di prenderlo, ma non si concretizzò; adesso è ancora presto, non c’è niente di concreto, anche perché in questo momento il mercato porta sondaggi, non trattative vere e proprie, tutto comincerà a decollare dopo la risoluzione delle comproprietà”

Quindi, è possibile vedere Cigarini con la maglia del Parma anche la prossima stagione, ma in prestito o comproprietà?

Questo è tutto da vedere. Come ho già detto in precedenza, non abbiamo intenzione di svalutare un giocatore del genere, in questo momento è difficile fare previsioni e poi i tempi sono ancora lunghi”

Napoli e Parma non è solo Cigarini, ma anche De Zerbi e Savini?

“Savini e De Zerbi sono due buoni giocatori, ma non credo facciano al caso del Parma. Savini è un esterno di difesa e lì abbiamo Castellini e Antonelli, appena riscattato dal Milan, che danno grandi garanzie; per quanto riguarda De Zerbi poi, lui opera in una zona del campo dove noi non operiamo sul mercato perché in ogni caso abbiamo in rosa gente come Reginaldo, Lucarelli e Mattini di cui abbiamo rinnovato la compartecipazione. Abbiamo fiducia in questi ragazzi”

Paolo Castellini è un altro elemento pregiato del mercato, anche per lui niente di concreto?

Noi acquistammo Castellini dal Betis di Siviglia, in sostanza lo abbiamo recuperato dopo qualche tempo d’infortuni, adesso è uno dei difensori di fascia più forti che ci sono, anche per lui c’è la nostra volontà nel trattenerlo, ma in ogni modo è ancora presto per trattative ufficiali”

Il Parma riparte dalla Serie B, seguendo un progetto stile Napoli?

La politica dei giovani a noi piace tantissimo. Già da qualche anno abbiamo attuato questa tipologia societaria, più per necessità che per volontà, soprattutto dopo il crack Parmalat. Negli ultimi anni abbiamo messo in mostra giovani di grandissimo valore, i vari Cigarini, Dessena, Pisanu e altri sono il futuro del calcio italiano. Chiaramente è un progetto diverso da quello del Napoli perché adesso noi dobbiamo ricostruire un po’ dopo la battuta d’arresto con la retrocessione, ma ciò nonostante è un progetto a cui noi crediamo molto”

In conclusione, Daniele Dessena è vicino al Portsmuth?

“Portsmuth? Ieri era dello Zenit…il mercato cambia continuamente. Per Daniele vale lo stesso discorso di Cigarini; lui è un’ala destra di gran temperamento e qualità, fa parte di quei giovani che tutti vorrebbero, in questo momento ci sono stati solo sondaggi, ma niente di concreto; inoltre speriamo di trattenere anche lui per la prossima stagione”

Translate »