VINCONO I PORTIERI: NAPOLI-PALERMO FINISCE 0-0

VINCONO I PORTIERI: NAPOLI-PALERMO FINISCE 0-0 src=

NAPOLI (3-4-3): De Sanctis;  Grava, Cannavaro, Rinaudo; Maggio, Gargano, Pazienza (83’ Cigarini), Aronica (62’ Dossena); Hamsik, Denis (78’ Hoffer), Quagliarella. (A disposizione:  Iezzo, Contini, Zuniga, Bogliacino). All. Mazzarri

PALERMO (4-3-1-2): Sirigu; Cassani, Goian, Bovo, Balzaretti; Migliaccio, Bresciano, Nocerino; Simplicio; Cavani (78’ Budan), Miccoli(57’ Pastore). (A disposizione:  Brichetto, Melinte, Blasi, Bertolo, Hernandez). All. Rossi

ARBITRO: Orsato di Schio (Romagnoli-Di Liberatore. IV uomo: Gava)

Ammoniti: Rinaudo, De Sanctis, Nocerino, Cavani, Migliaccio, Bovo, Simplicio, Quagliarella,

Recupero: primo tempo: 1’      secondo tempo: 4’

Il grande pubblico del San Paolo ha risposto ancora una volta presente. Una meravigliosa cornice di pubblico accompagna le due squadre in campo per una partita che ha il sapore d’Europa. Il Napoli, reduce dal pesante 0-3 contro la Juventus in Coppa Italia, è chiamato a reagire per allungare la striscia record positiva in campionato. Il Palermo, anch’esso eliminata in Coppa dalla Lazio, scende in campo senza gli indisponibili Kjaer e Mchedlidze ai quali si aggiunge il febbricitante Liverani. Nel Napoli Mazzarri preferisce Aronica al neo acquisto Dossena sulla fascia sinistra, con Grava confermato in difesa, mentre in attacco spazio al duo Denis-Quagliarella. Rinaudo prenderà il posto dello squalificato Campagnaro. Nel Palermo Bresciano conquista una maglia da titolare ai danni di Blasi e Bertolo, mentre Simplicio vince il ballottaggio con Pastore che partirà dalla panchina. In difesa spazio a Goian. Arbitra Orsato di Schio. Prima dell’inizio un minuto di raccoglimento per le vittime di Haiti.

Primo tempo: Le squadre entrano in campo tra gli applausi dei quasi 60.000 del San Paolo. Parte bene il Napoli con Hamsik che al 7’ sfiora il gol con un gran tiro dal limite. Al 20’ rigore per il Palermo: lancio di Bresciano, Rinaudo interviene su Cavani e Orsato fischia. Grandi proteste e grandi dubbi. Ammonito Rinaudo. Tira Miccoli e grande parata di De Sanctis che manda in calcio d’angolo. Angolo di Miccoli indirizzato in porta, De Sanctis respinge sulla linea e Simplicio sulla respinta a botta sicura vede il suo tiro respinto da Hamsik. Grande pericolo per il Napoli che tira un sospiro di sollievo. Palermo in pressing, Napoli che cerca le ripartenze veloci con Gargano: partita tutto sommato equilibrata. Al 33’ grande opportunità per il Napoli con Denis che si gira e tira in piena area di rigore su suggerimento di Quagliarella, buona risposta di Sirigu. 39’ minuto: punizione di Gargano che mette in mezzo, nessuno tocca e Sirigu a terra si salva in angolo. Un minuto dopo occasionissima per il Palermo con Cavani prima e Simplicio poi. Lancio di Nocerino, Cavani da solo davanti a De Sanctis fuori area non riesce a superarlo, sulla respinta Simplicio a porta vuota mette fuori. Un solo minuto di recupero e squadre al riposo sul punteggio che resta sullo 0-0. Partita equilibrata, punteggio giusto con il Palermo che ha fallito un rigore con Miccoli, disturbato anche dal solito laser del San Paolo.

Secondo tempo: Squadre che rientrano in campo senza sostituzioni. Parte molto bene il Napoli che sfiora il gol già al 2’ con Hamsik il cui tiro dall’interno dell’area è respinto da Sirigu. Risponde subito il Palermo con il solito Miccoli che dal limite calcia a lato. Al 12’ entra Pastore per Miccoli che non sembra gradire troppo. Nel Napoli fa il suo esordio in campionato Dossena che sostituisce Aronica al 17’: ovazione del San Paolo. Ritmi più blandi rispetto al primo tempo, partita che resta equilibrata a meno di 20 minuti dalla fine. Giro di cambi al 33’: Budan per Cavani per il Palermo e Hoffer per Denis nel Napoli. Non cambia nulla tatticamente, con il punteggio ancora bloccato. Al 36’ angolo di Hamsik, stacco di testa di Pazienza, palla che esce di molto a lato. Ultimo cambio per Mazzarri: dentro Cigarini fuori Pazienza. Ammonito Quagliarella, che diffidato salterà Livorno-Napoli. Al 44’ punizione di Cigarini dai 30 metri, palla alta di molto. Risponde il Palermo con Pastore che dal limite calcia al volo, blocca facile De Sanctis. Quattro minuti di recupero. Nel secondo minuto di recupero contatto dubbio in area di rigore tra Goian e Quagliarella: il San Paolo protesta, Orsato fa cenno di proseguire. All’ultimo respiro Hamsik ci prova dal limite, palla fuori di poco. Non succede più nulla. Squadre negli spogliatoi con il punteggio di 0-0

Un discreto Napoli conquista un punto contro il Palermo e fa 13 risultati utili consecutivi. Non impressiona Dossena, ancora degna di nota la prestazione di Grava che annulla anche Miccoli prima e Cavani poi. Rigore molto dubbio parato nel primo tempo da un ottimo De Sanctis. Punteggio che soddisfa la due squadre. Napoli a quota 34 in classifica e da solo al quarto posto. Palermo che sale  a quota 31, in piena lotta per l’Europa League.

 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »