Verso la ripresa del campionato, la Champions resta un sogno?

La serie A sembra poter riaprire i battenti, cercando la luce in fondo al tunnel, concludendo il campionato attualmente in corso e programmando la prossima stagione. Tra direttive, protocolli e proteste varie però, ancora una certezza non si può avere.

Ma se si riprendesse come sarebbe la situazione in classifica del Napoli di Gennaro Gattuso?

Abbiamo lasciato la squadra azzurra al sesto posto con vista Europa League, vittoriosa nell’ultimo turno di campionato contro il Torino al San Paolo, il punteggio è stato di 2-1. Difficile auspicare di meglio dopo l’inizio horror sotto la guida di Ancelotti, tra prestazioni opinabili e crolli fisici ed emotivi importanti, diciamo che Gattuso ha salvato il salvabile e pensare fino a prima che arrivasse il tecnico calabrese di arrivare ad una qualificazione in Europa era improbabile.

Per una piazza come Napoli, l’Europa League e’ quasi un passo indietro ma, essendo realisti, meglio la seconda competizione europea che starne fuori del tutto, anche solo per un anno, definito di “transizione”. Le partite che mancherebbero alla fine sono 12, tra cui spiccano le sfide eccellenti contro Lazio, Atalanta, Milan, Inter e Roma, tre delle quali sarebbero scontri diretti (Atalanta, Milan e Roma). A meno che le dirette concorrenti al quarto posto e alla conseguente qualificazione alla Champions League non riprendano la marcia a pieno regime, diciamo che per quest’anno va bene cosi’. Ci sono oltretutto dei fattori molto importanti da considerare, in quanto la mancanza dei tifosi e’ una certezza, il fattore campo e’ ancora immerso nel dubbio generale, senza considerare delle condizioni fisiche precarie (vedi Manolas) e la possibilita’ molto concreta di nuovi contagi.

Purtroppo la filosofia da adottare in questo momento e’: “chi si accontenta gode”.

A proposito dell'autore

Francesco Reale

Mi chiamo Francesco Reale, sono nato a Napoli ed ho 22 anni. Mi sono diplomato all’I.S.S Giancarlo Siani di Napoli ed attualmente frequento il secondo anno di università, presso la Federico II di Napoli, alla facoltà di lingue, culture e letterature moderne europee.

Post correlati

Translate »