UN LAMPO DEL BOGLIA PORTA IL NAPOLI AGLI OTTAVI CONTRO LA JUVE, MA QUANTA SOFFERENZA

UN LAMPO DEL BOGLIA PORTA IL NAPOLI AGLI OTTAVI CONTRO LA JUVE, MA QUANTA SOFFERENZA src=

Napoli(3-4-2-1) Iezzo, Grava, Rinaudo,(dal 1’st Aronica) Contini, Zuniga, Amodio, Bogliacino(dal 24’ st Gargano), Rullo(dal 16’ st Hoffer), Datolo, Pià, Denis All. Mazzarri

Cittadella(4-4-2)  Pierobon, Pisani, Mannucci, Cherubin, Teoldi, Volpe(dal 22’ st Oliveira), Carteri,(dal 8’st Dalla Bona) Musso, Bellazzini, De Gasperi, Ardemagni(dal 12’ st Curiale) All. Foscarini

Arbitro: Celi

Marcatori: 26’ Bogliacino

Ammoniti: Carteri, Amodio, Volpe, Contini

Espulsi: Pisani

Recupero: 0’pt; 6’ st

Un Napoli pessimo accede agli ottavi di finale rubando letteralmente la qualificazione sul filo della sirena ad un ottimo Cittadella.  Mazzarri decide di mandare in campo la formazione riserve e il Napoli dovrà soffrire le pene dell’ inferno per passare contro l’ organizzata formazione di Foscarini. E’ indubbio che con la prova indecorosa di oggi, qualificazione a parte, ha avvalorato ancora una volta il pessimo lavoro di costruzione fatto da Pierpaolo Marino. Il povero Donadoni prima e ora il povero Mazzarri hanno avuto solo 14-15 giocatori a disposizione per fare una dignitosa stagione di serie A, alcuni calciatori chiamati in causa stasera hanno dimostrato tutti i loro limiti  contro una formazione che sta disputando un campionato di serie B di bassa classifica.  Le danze fanno sperare in qualcosa di positivo.

L’ inizio e’ abbastanza vispo da parte di entrambe le squadre. Al 1’ tiro di Bogliacino dal limite alto; risponde un minuto dopo la formazione veneta con una rovesciata alta di Ardemagni. La partita è soporifera e va a folate, si accende a metà frazione, prima al 24’ Ardemagni sta per beffare Iezzo con un diagonale, ma Gennaro respinge con affanno. Due minuti dopo è il gol azzurro:  Bogliacino dall’ interno dell’ aera  di rigore realizza di piatto su assist di Zuniga. Il Cittadella non si da per vinto, alla mezzora tocca  dal limite a Bellazzini impensierire  Iezzo che se la cava deviando in corner. Il Napoli si rivede al 36’ con una bella discesa in contropiede di Pià che non da potenza alla conclusione permettendo a Cherubin di salvare sulla linea di porta il 2 a0. Nel finale è Manucci su calcio d’angolo a non approfittare della dormita in difesa della retroguardia.

Il secondo tempo vive di poche emozioni. La prima la troviamo al 19’ quando Pià spara alto da due metri con il portiere Pierobon oramai fuori causa. Un minuto dopo il neo entrato Curiale sta per approfittare di un fraintendimento Grava- Iezzo  mettendo di poco alto il gol del pareggio. Un minuto dopo ,incredibilmente ’ Denis sbaglia un rigore in movimento. Il Napoli mette dentro Hoffer, i si sbilancia, rimane anche in superiorità numerica per l’ espulsione di Pisani, ma va completamente in balia del Cittadella che meriterebbe il pareggio. Iezzo è costretto a fare gli straordinari nel finale su ripetute conclusioni di  Bellazzini che prima ci prova su punizione e poi sulla ribattuta, ancora su calcio da fermo ma Iezzo alza in angolo. Nel largo recupero è Curiale a saltare indisturbato in aera di testa a graziare il Napoli che ha letteralmente preso per i capelli la qualificazione che gli permetterà di giocare contro la Juventus negli ottavi di finale

LE PAGELLE

Iezzo 6  Indeciso in piu’ di una circostanza, stava per combinare la frittata con Grava, nel finale è decisivo con i suoi interventi.

Grava 5,5 Non disputa una grande partita, Curiale per poca non beffa il suo fraintendimento con Iezzo

Contini 6 Partita di mestiere, non soffre l’avversario

Rinaudo 6 Gioca solo il primo tempo, le palle aeree sono solo le sue

Aronica 6 Disputa la ripresa da centrale, non ha problemi

Zuniga 5,5 Alti e bassi per il colombiano sulla sua fascia di competenza, da l’ assist del gol a Bogliacino, affonda poco e subisce gli urlacci di Mazzarri dalla panchina

Amodio 5 Non entra mai in partita, spettatore non pagante,  si prende anche un’ ammonizione per fermare un avversario lanciato a rete

Bogliacino 6 L’ unico che cerca di dare brio alla manovra, cerca di giocare ordinato e segna anche il gol che sblocca la squadra

Rullo 5 Non si vede mai, non spinge in nemmeno una circostanza, non è da Napoli

Datolo 6 Gioca a folate, poco incisivo quando gioca dall’ inizio e non sfrutta la stanchezza degli avversari

Denis 4,5 Statico, non da profondità e si divora un gol clamoroso nella ripresa

Pià 4 Il peggiore del Napoli, sbaglia due reti clamorose, encomiabile l’ impegno, ma la porta non la vede proprio

Hoffer 6 Buoni scatti, velocità notevole, ma anche lui in porta non tira

Mazzarri 5 Il Napoli disputa una partita pessima, tirando poche volte e soffrendo anche in superiorità numerica, da stasera avrà capito anche lui che la rosa che ha disposizione non è affatto da primi posti per quello che concerne il cd.parco riserve.

Celi 6 Partita non difficile da arbitrare, giusta l’espulsione comminata a Pisani.   

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »