UN DEBITO DA PAGARE

UN DEBITO DA PAGARE src=
I postumi della sconfitta rimediata il 19 giugno al Partenio di Avellino si fanno, purtroppo, ancora sentire. Ma il verdetto del campo va comunque accettato. Il Napoli è di fatto condannato ad un altro anno di C. La Federcalcio e la Lega, però, sono in debito con gli azzurri. I fatti della scorsa estate sono a conoscenza di tutti e, almeno in teoria, possono anche essere accettati. Però, pochi mesi dopo, sono stati adottati parametri a società molto ma molto più in difficoltà rispetto al Napoli. Perché, allora, applicare due pesi e due misure? Si è detto che la Lazio è stata salvata solo perché il Palazzo sta a Roma e si temeva una rivolta dei tifosi biancocelesti in caso di fallimento del club di Lotito. Se questa è la vera motivazione vuol dire che siamo proprio messi male. Il calcio sta andando a rotoli e questo è sotto gi occhi di tutti. Da diversi anni siamo in queste condizioni. L’attuale situazione è frutto di regole create all’occorrenza, pronte per l’uso, in modo da venire incontro alle esigenze di determinate società. Il club di De Laurentiis ha accettato la C ma nonostante ciò è stato costretto a subire tanti, quasi impercettibili, soprusi. Il fatto di dover cominciare il campionato quando le altre squadre già erano rodate; dover mettere su una squadra con il mercato aperto solo per il Napoli (in pratica Marino ha dovuto prelevare gli elementi in esubero nelle altre squadre visto che queste non potevano rimpiazzare i calciatori ceduti); recuperare le prime tre partite di campionato in poche settimane; arbitri che pur di far vedere che non si lasciavano influenzare dal pubblico del San Paolo prendevano decisioni assurde contro gli azzurri…e chi più ne ha più ne metta. La squadra di Reja ha dimostrato sul campo di meritare la promozione in serie B. A questa squadra si può criticare tutto tranne l’impegno in campo. Certo non ha sempre offerto un gioco impeccabile, a volte non impone il suo gioco dal primo minuto, fatica a sfondare soprattutto fuori casa, ma la solerzia dimostrata dagli azzurri è inattaccabile. Hanno onorato la maglia ed è questo ciò che volevano vedere i tifosi. La città, poi, ha palesato, semmai ce ne fosse ancora bisogno, che non merita certamente questi palcoscenici. Addirittura in alcune partite il Napoli ha fatto registrare più spettatori di squadre come Juventus e Milan, che ogni anno lottano per lo scudetto o per la Champions League. Napoli va assolutamente ripagata del torto subito. Concedere agli azzurri la B è il minimo che si possa fare.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »