Tutto liscio al San Paolo, sufficienza piena per Valeri

Il Napoli affronta l’Udinese al San Paolo, gara valevole per la ventottesima giornata di Serie A, a dirigere c’è Valeri coadiuvato dagli assistenti di linea: Caliari e Tasso, il IV uomo: Volpi, il VAR: Chiffi e l’AVAR: Bindoni.

Una partita molto coinvolgente, ma sicuramente non impossibile da gestire per Valeri, che nel primo tempo si trova costretto a spezzettare la partita per l’infortunio di Ospina in avvio e quando c’è nuovamente bisogno dell’intervento dei medici per il portire, che stavolta deve addirittura lasciare lo stadio in ambulanza.

In avvio di secondo tempo i giocatori dell’Udinese eccedono con qualche fallo di troppo per spezzettare il gioco, ma la situazione si tranquillizza poco dopo. Tant’è che nella ripresa non arriva alcuna sanzione e nessun episodio dubbio, compito di una buona gestione.

LE PAGELLE

Valeri 6: Non deve faticare eccessivamente per tenere il controllo della gara con i giocatori che non escono mai dai binari, sufficienza piena per il direttore di gara;

CaliariTasso 6,5: sempre attenti nel corso della partita, chiamate precise e nessun errore, anche nel finale non si addormentano e segnalano il fuorigioco a Zielinski, che era di pochissimo oltre la linea dei difensori.

Chiffi – Bidoni 6: Non devono far altro che confermare le decisioni prese da Valeri e i suoi assistenti.

EPISODI DEGLI DI NOTA

PRIMO TEMPO:

5′ Contrasto violento nell’area di rigore del Napoli tra Ospina e Pussetto, nello slancio l’argentino ha colpito con involontariamente la testa del portiere, che resterà per 4 minuti a terra;

11′  Arriva il primo cartellino giallo della partita, ed è proprio per il diffidato Zielinski, che per via di questa trattenuta dovrà saltare il prossimo match con la Roma;

13′ Stessa sorte per Sandro, il centrocampista trattiene Younes e lo stende costringendo Valeri ad ammonirlo;

17′ Primo gol del match, Younes trova la sua prima gioia in Serie A, piazza la palla all’angolino l’assist di Mertens, 1-0;

26′ Raddoppio azzurro, ancora protagonista Mertens con un assist al bacio, Callejon deve solo appoggiare la palla alle spalle di Musso, anche se lo fa con qualche brivido di troppo trova il 2-0;

30′ L’Udinese accorcia subito le distanza con Lasagna, che è bravo a sfruttare l’assist di Fofana, 2-1;

36′ Pareggio dei friulani, il Napoli si addormenta e gli uomini di  Nicola colgono il momento per rimontare la gara, stavolta la firma è di Fofana, che buca Ospina dopo una grandissima azione, 2-2;

41′ Valeri ferma il gioco e richiama l’attenzione dei medici, Ospina cade a terra e non è più in grado di continuare la gara, viene addirittura portato in ospedale per un trauma cranico riportato dalla botta ricevuta ad inizio gara;

44′ Primo cambio obbligato per Ancelotti, entra Alex Meret per sostituire il colombiano;

45′ Il direttore di gara concede 6 minuti di recupero;

51′ Fine primo tempo.

SECONDO TEMPO

54′ Altro fallo di Sandro nella metà campo azzurra, Valeri decide giustamente di concedere solo la punizione senza estrarre il secondo giallo;

56′ Altra sostituzione per gli azzurri, Dentro Verdi fuori Younes;

57′ Napoli ancora in vantaggio, stavolta è Milik a metterci la testa dopo aver sovrastato un difensore bianconero, l’angolo battuto da Callejon era arrivato proprio nel cuore dell’area di rigore, 3-2;

64′ Primo cambio per Nicola, entra Ingelsson al posto dell’ammonito Sandro;

68′ Secondo cambio anche per l’Udinese, fuori Ter Avest dentro De Maio;

70′ Finalmente Mertens, azione solitaria per il belga che si inventa il gol del 4-2 che chiude i giochi; 

86′ Arrivano gli ultimi cambi della gara per entrambe le squadre, Hysaj al posto di Malcuit per il Napoli e Okaka al posto di Larsen per l’Udinese;

90′ Sono 4 i minuti di recupero assegnati;

91′ Anche Zielinski trova il gol, ma gli assistenti vedono un fuorigioco che viene poi confermato da Chiffi al Var, Valeri concede 2 minuti in più;

96′ Fine partita.

 

 

Translate »