TORRES-NAPOLI 2-0

Torres(4-4-2) Pinna,Medda,Russo, Luci, De Martis, Morello, Guberti, Sanna, Tozzi Borsoi,Minetti, Evacuo.Napoli(4-4-2) Iezzo, Grava, Lacrimini(70’Amodio), Montervino, Romito, Maldonato, Trotta(C, Fontana, Calaiò, Bogliacino, Grieco(dal 46′ Sosa)Arbitro: Tommasi di Bassano del GrappaMarcatori: 37′(pt) e 18′(st) Evacuo

Ammoniti: Guberti, Lacrimini, Medda, De Martis, Fontana.Recupero: 2′ p.t 5 s.t La maledizione di Cuccureddu per il Napoli continua. Oggi il Napoli non è mai sceso in campo, è stato letteralmente umiliato e svergognato da una coriacea e umile Torres. La prestazione mentale degli azzurri è stata davvero sconvolgente, squadra distratta e deconcentrata che si è fatta infilare più volte nella fase difensiva. In attacco poche le occasioni create dal Napoli e come al solito sprecate malamente da Calaiò. C’è molto da rivedere, c’è confusione tattica sugli schemi da seguire e sugli uomini da impiegare. Il Napoli anche dal punto di visto fisico è stato down rispetto agli avversari. C’è da preoccuparsi seriamente, il nervosismo e la supponenza di alcuni uomini come Montervino e Fontana è solo deleterio per una squadra che ha l’ambizione di salire in serie B.

La Torres parte subito forte con una punizione al primo minuto di Medda ma Iezzo blocca. Una grande occasione per gli azzurri vi è al 10′ quando Bogliacino pesca in area liberissimo Calaiò il quale effettua una sorta di pallonetto ma la palla viene allontanata quasi sulla linea di porta da Russo. La Torres che prende sempre più campo ci prova con una bordata di Tozzi Borsoi al 25′ ma il pallone finisce alto, il Napoli si fa vivo quattro minuti dopo con Trotta, il quale effettua un bel cross al bacio per Calaiò che colpendo di testa indirizza la palla fuori dallo specchio dalla porta. Evacuo sale in cattedra prima al 35′ con un tiro che viene parato da Iezzo, un minuto dopo invece nulla può fare il portierone azzurro su un gran pennellata del giocatore di Pompei che pianta in asso la difesa azzurra e fa partire dal limite dell’area un tiro che beffardamente si spegne alle spalle di Iezzo. La Torres ci prova ancora e sfiora il raddoppio tre minuti dopo, quando il fortissimo Guberti con un tiro in diagonale impegna severamente in due tempi Iezzo. Il Napoli scampa il pericolo anche in pieno recupero quando Maldonato aggancia Evacuo in area di rigore, fortunatamente per gli azzurri l’arbitro non concede il sacrosanto rigore. Nella ripresa Reja smentisce se stesso e mette dentro Sosa e Capparella. Ma cambia poco in campo, il Napoli sfiora il pareggio al 52′ quando sugli sviluppi di un tiro franco di Fontana a due passi da Pinna vi è un’inzuccata di Maldonato ma il portiere sardo salva il pareggio deviando il pallone in angolo. Su una ripartenza la Torres raddoppia. Scorre il 18′ quando Evacuo si insinua in aerea, Maldonato e Romito stanno a guardare, il centravanti di Pompei con la complicità di Iezzo infila un diagonale sul primo palo.. E’ notte fonda per il Napoli che non reagisce. L’ultima azione della partita è del Napoli all’ 87′ quando Sosa gira male di testa fuori a pochi passi da Pinna. Finisce dopo cinque minuti di recupero e il tripudio di uno sportivissimo pubblico sardo.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »