TORNA IL NAPOLI NOIOSO E SENZA GIOCO. RISULTATO "AD OCCHIALI" SALVATO DA IEZZO E DA UNA TRAVERSA SU TIRO DI BOGLIA

TORNA IL NAPOLI NOIOSO E SENZA GIOCO. RISULTATO "AD OCCHIALI" SALVATO DA IEZZO E DA UNA TRAVERSA SU TIRO DI BOGLIA src=

Napoli(3-5-2) Iezzo, Cannavaro, Maldonado, Domizzi, Grava, Amodio, Dalla Bona(dal 83' Montervino), Trotta, Bogliacino(dal 70' Gatti), Pià,(dal 75' Sosa) Bucchi. All. Reja

Mantova(4-2-3-1) Brivio, Sacchetti, Mezzanotti, Notari,Cristante, Spinale, Doga, Sommese(dal 74' Ailtner), Caridi(dal 89'Mondini), Tarana, Bernacci(dal 82' Graziani). All. Di Carlo

Arbitro: Celi di Campobasso (Cini-Pascariello)

Ammoniti: Sommese, Domizzi,Sacchetti, Mezzanotti.

Recupero: 0 p.t; 4' s.t.

Ancora una volta la partita a porte chiuse porta in dote al Napoli solo uno scialbo pareggio. Lo avevo detto dopo Cesena che non bisognava illudersi con la prestazione mostrata dalla squadra. Oggi è tornato il solito Napoli, brutto, noioso, senza gioco, il cui unico schema è stato l' insulso lancio lungo. Lo affermiamo da tempo, con questo gioco e con i pochi gol realizzati non si va in serie A. Reja si diverte a cambiare i moduli e anche gli uomini, il problema è uno solo: la squadra non ha un gioco. Cambiare l' ordine degli addendi fa si che il prodotto è sempre lo stesso. Quella che era stata l' arma vincente del Napoli a Cesena ossia Trotta è stata neutralizzata da Di Carlo, che saggiamente ha posto in campo l' ala Tarana per bloccare le incursioni del giocatore di Ostia. Naturalmente Reja ha dimostrato tutti i suoi limiti di allenatore, non trovando una contromossa. La squadra è asfittica, segna pochissimo, Marino deve prendere un attaccante di peso che segni visto che la manovra voluta da Reja non mette in condizione con facilità le punte di segnare. Pià è stato scandaloso oggi, lento, senza voglia e senza mordente manca di completa cattiveria sotto porta. De Zerbi è stato portato in panchina oggi per fare solo il riscaldamento, se con una partita da sbloccare sono entrati Gatti e Montervino, tanto valeva metterlo in tribuna. La gara ha offerto davvero poche occasioni da rete. La prima frazione include due occasioni per parte. I virgiliani sono pericolosi all' 11' con Tarana che bene imbeccato da Caridi tira da pochi metri ma Iezzo è bravissimo con i piedi a respingere il tiro. Il Napoli invece va vicino al vantaggio al 25', gran tiro di Bogliacino dalla distanza che complice una deviazione di un difensore ospite incoccia la traversa della porta difesa da Brivio, sulla ribattuta Pià di testa va molle sul pallone e non riesce di testa ad insaccare. Nella ripresa il Napoli parte bene con Dalla Bona che su spizzata di Bucchi tira alto sulla traversa. Il Mantova replica con colpo di testa di Mezzanotti su corner che finisce alto. Le squadre continuano ad essere abbastanza bloccate, l' ingresso di Sosa cambia poco sul fronte offensivo per il Napoli. Ma è Caridi ad un quarto d'ora dal termine ad avere la grande occasione da tre punti, parte molto bene in contropiede e scaglia un diagonale che viene miracolosamente deviato in angolo da Iezzo. Bucchi si muove meglio nel finale sfruttando qualche palla passatagli da Sosa, su un cross da sinistra, trova l' incornata ma il tiro è centrale e viene bloccato da Brivio. La partita del silenzio finisce quindi con un risultato ad occhiali che accontenta le due squadre che rimangono in zona play off. Quello che però è da dire è che la classifica è peggiorata, dal primo posto la squadra è scivolata al quarto posto.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »