Torino 0-0 Napoli, azzurri mai cinici, pareggio scialbo

Nella sesta giornata di Serie A si affrontano Torino e Napoli. Una sfida fondamentale per la classifica degli azzurri: la vittoria permetterebbe di accorciare su almeno una tra Inter e Juventus, che si sfideranno stasera a San Siro. I granata padroni di casa giocano per trovare continuità di risultati, in un avvio di stagione costellato da alti e bassi. Ancelotti sceglie Hysaj per la fascia sinistra, riecco Insigne, scelti Lozano e Mertens per l’attacco, inizio dalla panchina per Llorente.

PRIMO TEMPO

Inizia la gara all’Olimpico Grande Torino. Al 16′ Rincon arriva al limite dell’area e allarga a sinistra su Verdi, il suo tiro trova solo l’esterno della rete. Al 20′ ci prova il Napoli: Mertens scarica su Zielinski al limite, ma il suo destro è ordinaria amministrazione per Sirigu. Il calcio espresso dal Napoli nella prima metà del primo tempo è propositivo ma mai realmente pericoloso: ne è prova il traversone di Insigne al 23′ a cercare Fabian, lo spagnolo taglia bene sul primo palo ma fallisce goffamente l’aggancio in area. Al 28′ Mertens sfiora il gol fotocopia del celebre pallonetto al Torino nel 2016, ma stavolta la palla termina alta. Al minuto 34 subentra Ghoulam: ennesimo cambio forzato per Ancelotti, che perde Hysaj vittima di una brutta caduta dopo uno scontro di gioco con Ansaldi. L’albanese va via in barella, si spera che non sia nulla di grave. Il Torino nel finale di frazione si vede sempre meno nella metà campo dei partenopei. Il possesso è in prevalenza degli azzurri, ma sembra completamente assente un’idea di gioco, una manovra per scardinare la difesa granata. Il brivido finale arriva al 47′, quando Ansaldi spara un siluro dal limite dell’area diretto all’angolino, risposta da campione di Meret che manda il Napoli a riposo con il risultato di 0-0.

SECONDO TEMPO

Al minuto 48′ Zielinski parte da centrocampo e arriva in progressione sulla trequarti, buona l’apertura a destra per Lozano, ma la conclusione del messicano viene murata. Pochi minuti più tardi il Toro va in gol con Belotti che parte da netta posizione irregolare, correttamente sanzionata dall’assistente. Gli uomini di Mazzarri sembrano aver trovato nuovi stimoli dopo l’intervallo, pressano con maggiore convinzione rendendl difficoltoso il giro palla azzurro. Al 61′ Lozano raccoglie palla in area ma spara alto: ultima palla della sua partita, al suo posto entra Callejon. I padroni di casa sono nettamente più organizzati. Ancelotti termina i cambi al 67′, quando sostituisce Insigne inserendo Llorente. Al 68′ Belotti tenta di segnare in rovesciata, conclusione che termina alla destra di Meret. Al 69′ c’è un cross in mezzo di Di Lorenzo, Llorente è completamente libero per incornare in porta ma sbaglia clamorosamente. Al 71′ primo cambio di Mazzarri: out Baselli, dentro Meitè. Ancora occasioni pericolose per il Torino, che a questo punto della partita è assolutamente in controllo, arrivando a soffocare il Napoli nella sua metà campo difensiva. Le iniziative offensive del Napoli si rivelano piuttosto sterili, complici tanti, troppi palloni persi ed errori non forzati da parte dell’undici di Ancelotti. Più di una volta la soluzione cercata è la testa di Fernando Llorente, ma nessuna delle sue scialbe conclusioni impensierisce la porta di Sirigu. All’83’ esce Lukic per far posto ad Ola Aina, pochi minuti dopo terzo cambio granata, fuori Verdi per Iago Falque.

Dopo 4 minuti di recupero fischia Doveri, la partita finisce 0-0, punto prezioso per i padroni di casa, ma disastro totale per il Napoli che voleva riscattare il pari europeo col Genk. Un altro passo falso in campionato per Ancelotti e i suoi, gravissimo per la classifica e per il morale della squadra in vista della sosta nazionali. Promossi ancora Meret e Di Lorenzo, male tutti gli interpreti della fase offensiva, ancora un Napoli poco cinico e privo di un’idea precisa di gioco.

IL TABELLINO

TORINO-NAPOLI 0-0

TORINO 352: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Lyanco; Ansaldi, Baselli (26′ st Meitè), Rincon, Lukic, Laxalt; Verdi (42′ st Iago Falque), Belotti. All: Mazzarri

NAPOLI 433: Meret, Di Lorenzo, Manolas Luperto, Hysaj (34′ pt Ghoulam), Fabian, Allan, Zielinski, Insigne (22′ st Llorente), Lozano (16′ st Callejon) , Mertens. All: Ancelotti

Marcatori: nd

Ammoniti: Lukic 35′ pt , Lozano 37′ pt, Luperto 47′ pt

Espulsi: nd

Arbitro: Daniele Doveri, sezione di Roma 1 (assistenti Giallatini / Passeri, VAR Banti, AVAR Ranghetti)

A proposito dell'autore

Andrea Mallardo

Studente di scienze politiche, iscritto alla associazione italiana arbitri. Segue il Napoli con passione e oggettività. Ha come diversivi il viaggio e lo scrivere. È alla sua prima esperienza come giornalista sportivo

Post correlati

Translate »