Tatticamente – Il limite del Napoli

La squadra di Sarri soffre la marcatura asfissiante ad uomo. Contro Genoa e Atalanta il Napoli ha subito più del dovuto.

L’Atalanta ferma gli uomini di Sarri con la rete del giovane Petagna. Gasperini opta per il 3-5-2 in fase di non possesso ingabbiando Jorginho con la marcatura ad uomo di Kurtic che lo segue a tutto campo. Il centrocampista italo-brasiliano del Napoli gioca meno palloni, mentre Petagna si occupa di tenere a bada Koulibaly. E’ Maksimovic l’uomo che fa partire l’azione, ma rispetto ad Albiol l’ex granata non è ancora perfetto nel distribuire la palla. In fase di possesso, invece, Kurtic è libero di svariare sulla destra passando in un certo verso al 3-4-3. Come al solito contro gli azzurri Gasperini prepara la partita in modo minuzioso. C’è da dire che la squadra di Sarri non abbia giocato male, ma meno bene rispetto al solito. Il possesso palla non era fluido proprio a causa delle marcature imposte dal tecnico dei bergamaschi. Il Napoli doveva trovare sempre la via meno facile per pungere i difensori dell’Atalanta che velocemente si disponeva alla grande per impedire agli uomini offensivi partenopei di entrare in area di rigore. Insigne, poi Mertens nella ripresa hanno provato a pungere nella zona trequarti sbagliando sempre la scelta dell’ultimo passaggio. Era in quella zona che il Napoli doveva essere imprevedibile e colpire la difesa dell’Atalanta. Con le marcature ad uomo sui centrocampisti azzurri il movimenti a venire dentro al campo dell’esterno sinistro di Sarri avrebbe dovuto mettere in difficoltà la squadra del Gasp. Se gli azzurri devono cambiare spartito, vanno in difficoltà. Il limite su cui bisogna lavorare in settimana: il modulo non conta, ma sono i movimenti a costituire l’efficacia di una manovra.

Con palla a Reina Petagna è già su Koulibaly, mentre Kurtic guarda da vicino Jorginho. Maksimovic imposta l'azione dalle retrovie

Con palla a Reina Petagna è già su Koulibaly, mentre Kurtic guarda da vicino Jorginho. Maksimovic imposta l’azione dalle retrovie

La chiave tattica della partita è sempre la stessa. L'Atalanta impedisce ai partenopei di essere fluidi nel possesso palla. Kurtic chiude il passaggio a Jorginho, Petagna a Koulibaly. Zielinski cambia velocemente il gioco a sinistra dove sale Ghoulam. L'Atalanta corre ed è ben messa in campo dal proprio allenatore

La chiave tattica della partita è sempre la stessa. L’Atalanta impedisce ai partenopei di essere fluidi nel possesso palla. Kurtic chiude il passaggio a Jorginho, Petagna a Koulibaly. Zielinski cambia velocemente il gioco a sinistra dove sale Ghoulam. L’Atalanta corre ed è ben messa in campo dal proprio allenatore

 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »