Spalletti: “Certi cori non vanno fatti, serve cambio mentalità. Ancelotti ha preparato meglio di me la gara”

Il tecnico dell’Inter Luciano Spalletti ha parlato in conferenza stampa al termine di Inter-Napoli.

Sui cori contro Koulibaly:
“Certi cori non vanno fatti. Gli italiani gradiscono l’intrattenimento, uno spettacolo nel quale si trova ciò che piace. Serve un cambio di mentalità per far tornare il nostro calcio a livelli europei”

L’Inter è riuscita a mettere in difficoltà sia Juventus che Napoli:
“La determinazione dei miei mi è piaciuta. Quando si tratta di portare a casa una situazione di vantaggio a volte facciamo fatica, non ci riusciamo fino in fondo. C’è sempre qualcosa che va storto. Anche stasera è successo e allora cerchiamo di andare sempre oltre”

Ha preparato la partita tenendo presente le probabili mosse di Ancelotti?
“Carlo le partite le prepara meglio di me. Queste scalate di corsa che ha fatto vedere la sua squadra erano difficile da leggere e contenere”

Lautaro può giocare dall’inizio con Icardi?
“Perché no, stesso discorso vale per Keita. Va valutata anche la solidità. Contro il Napoli che ha qualità vera, magari si fatica. La palla viaggia a 2000 kmh! La partita in quei momenti va riempita, prima ancora di creare occasioni da gol”

Voler vincere ha fatto la differenza? “Sì, è stata una bellissima gara da parte di entrambe le squadre che volevano prevalere. Noi bravi a pressare alto, a metterli in difficoltà. Il Napoli gioca molto bene, nel finale ci siamo dovuti abbassare al limite dell’aria, pur mantenendo la convinzione di poterla portare a casa”

Translate »