SI PROFILA UN GRANDE DERBY DOMENICA A MILANO, IL PALERMO TORNA GRANDE

SI PROFILA UN GRANDE DERBY DOMENICA A MILANO, IL PALERMO TORNA GRANDE src=

Che derby aspetta Milano domenica! Il Milan fresco Campione del Mondo, sfida l’Inter tritatutto, già installatasi a + 7 sulla Roma, che ora vede minacciato anche il 2° posto, avendo solo un punto di vantaggio sulla Juventus.A Cagliari, alla “Mancini Band” è bastato spingere appena un po’ sull’acceleratore nella ripresa, per aver ragione della volitiva, ma troppo inferiore tecnicamente squadra di Sonetti, pur orfana dello squalificato Ibrahimovic (astutamente fattosi ammonire domenica scorsa contro il Torino per non saltare il derby). Ancora decisivo il bravo ed umile Cruz, esempio di comportamento dentro e fuori dal campo. Anche se è ancora troppo presto per poter già dire che ha ucciso il campionato, non si vede proprio come i nerazzurri possano perdere il 2° (sul campo) scudetto consecutivo.Inaspettatamente trovatasi di fronte ad un furioso “Toro”, assai ha sofferto la Roma le accelerazioni degli avanti Granata, che hanno avuto l’abilità di mancare gol anche a porta vuota, oltre ad essere stati fermati da una traversa. Ben ha saputo caricare i suoi Novellino, al termine di una settimana un po’ agitata nell’ambiente torinista.Placatasi la carica del Torino, solo nel finale sono usciti fuori i giallorossi (di nuovo senza Totti), ai quali è stato anche negato un rigore abbastanza evidente. Per Spalletti secondo pareggio consecutivo lontano dall’Olimpico, ed Inter ancora più lontana.

 

Due contropiedi in fotocopia ideati da Cristiano Zanetti, e magistralmente finalizzati da un Del Piero sceso in campo dall’inizio solo a causa del forfait di Iaquinta, hanno consentito invece alla Juventus d’espugnare il campo di una vivace Lazio, giunta alla quarta sconfitta interna stagionale. Il 3-2 finale ha messo in evidenza qualche balbettio di troppo della difesa bianconera (sempre però con un grande Buffon), ed una Lazio ingenuamente infilzata dalle ripartenze avversarie. Ranieri ha detto che di buono nella serata capitolina c’è stato solo il risultato; forse è stato un po’ troppo severo con i suoi, che hanno messo in mostra, ancora una volta, un carattere di ferro. Da segnalare che Alex Del Piero è arrivato a quota 142 gol in serie A, come due grandi cannonieri del passato del calibro di Lorenzi e Pulici.Per Pasquale Marino, tornato per la prima volta nella sua Catania, prima gli applausi e poi … due gol! Nitido e meritato è stato il successo dei suoi ex – allievi sulla Udinese, quasi mai in grado di impensierire la rete siciliana. Protagonista assoluto è stato Giuseppe Mascara, autore della doppietta vincente.Impresa del Palermo, passato in scioltezza sul difficile campo dell’Atalanta per 3-1, permettendosi il lusso di sbagliare anche tre gol fatti nel primo tempo. Fino ad ora, più che positivo il bilancio di Guidolin dopo il suo terzo ritorno. Ottima la prova nei rosa-nero del giovane Cavani (autore anche di un gol), un elemento da tenere d’occhio.

Netto anche il successo del Parma (3-0) sulla Reggina, giunto al termine di un match nel quale gli uomini di Di Carlo hanno sempre tenuto in mano il pallino del gioco. Ora il Parma, in crescita nell’ultimo mese, si è tirato temporaneamente fuori dalle secche del fondo classifica, nel quale sta pericolosamente scivolando il Genoa, salvatosi solo nel finale da una nuova sconfitta in casa dall’Empoli, sfortunato nelle conclusioni (due pali).Nell’altra sponda genovese, si è registrata a Marassi la gara più spettacolare e divertente della giornata, terminata 2-2 fra Sampdoria e Fiorentina, impreziosita da due “perle! (una per parte) di Cassano e Mutu, gli uomini di maggior classe dei Viola e Blucerchiati.

Per il Napoli, un buon pareggio a Siena, considerata la non eccelsa prova mostrata da Cannavaro e C. da rilevare però, come anche con il Parma, la capacità degli Azzurri di fare risultato anche in giornate non proprio felici. Una caratteristica assolutamente da non sottovalutare.   

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »