Serie A: Milan sconfitto, la Samp aggancia il Napoli. Pari Genoa, vincono Fiorentina e Torino

In attesa del posticipo Juventus-Verona, l’ultima giornata d’andata (la 19^) del campionato di Serie A registra un’altra figuraccia del Milan, sconfitto a domicilio anche dall’Atalanta. Positiva la prestazione degli orobici, bravi a mettere il naso avanti con Denis nella seconda metà del primo tempo e a resistere all’inutile sforzo profuso dai rossoneri nella ripresa, conquistando così tre punti pesanti in chiave-salvezza. La squadra di Inzaghi, capace di raccogliere la miseria di cinque punti nelle ultime sei partite, scivola a centroclassifica a quota 26 punti, ex aequo con Inter e Palermo. Giornata dal tono differente per le genovesi. La Sampdoria è passata 2-0 a Parma (Bergessio e Soriano nel secondo tempo), raggiungendo il Napoli al terzo posto e mandando sempre più giù la compagine allenata da Donadoni. Il Genoa, invece, evita in extremis lo stop casalingo col Sassuolo. Neroverdi tre volte avanti con Berardi (doppietta) e Missiroli, ma puntualmente raggiunti da Iago Falque e da Feftatzidis, col greco in goal prima su azione e poi su penalty. Il Grifone si fa così scavalcare al 6° posto dalla Fiorentina, corsara al ‘Bentegodi’ contro il Chievo: Pellissier replica a Rodriguez, ma i viola trovano il successo sul finire grazie a Babacar. Si ravvivano dunque le chances del Cagliari, che nel finale strappa un punto a Udine. In vantaggio con Joao Pedro, i sardi subiscono la rimonta-lampo dei bianconeri in rete con Allan e Thereau, ma li raggiungono con rigore trasformato da Avelar. La zona salvezza, ora, dista solo due lunghezze. Sembra tutto finito, al contrario, per il Cesena, ultimo a pari merito col Parma. Al ‘Manuzzi’ la squadra di Di Carlo subisce la doppietta fulminea del Torino (Benassi e Quagliarella), si rimette in carreggiata con due rigori segnati da Brienza, ma cede sul finire, punita dalla stoccata vincente di Maxi Lopez. Granata tranquilli.

Translate »