Sarri: “Male nel secondo tempo, distratti. In campionato c’è più applicazione, non adatti alle Coppe”

Maurizio Sarri alla Rai: “Partita da pareggio a livello di occasioni. Fatto abbastanza bene nel primo tempo, attaccandogli la profondità. Nei primi 45′, siamo stati solidi, compatti. Il secondo tempo non mi è piaciuto: è stato fatto male; squadra distratta. Giudizio alla stagione? Stagione straordinario. C’è un altro atteggiamento in campionato, più applicazione da parte della squadra. Forse non siamo adatti all’eliminazione diretta. Ma nelle coppe potevamo fare meglio. Contro l’Atalanta facciamo sempre fatica: ci toglie ritmo; sono fisici e nonostante questo hanno buon palleggio; ci infastidisce. Bisogna giocarci al massimo delle possibilità. A Bergamo potremo avere problemi. Turnover? Se vinci hai fatto benissimo, se perdi dovevi far giocare la stessa formazione. Poi, ripeto, la squadra mi è piaciuta meno nella ripresa, quando c’erano più titolari in campo. Scorie dopo ko Juve? Non penso, dopo quella le abbiamo vinte tutte. Riduzione delle squadre nei campionati? Non mi piace, vorrebbe dire togliere la Serie A a venti piazze che costituiscono un bacino importante. La soluzione potrebbe essere quella di eliminare le soste per le nazionali. Anacronistico che un giocatore che guadagna un milione al mese vada in giro per l’Europa a giocare con Cipro, San Marino e Gibilterra. Inglese? Non entro nel merito delle sue dichiarazioni. Decide il campo”

A proposito dell'autore

Alessio Pizzo

Studente in Comunicazione Digitale, appassionato di calcio, tecnologia e buone letture. Vanta già esperienza giornalistica con 100 *100 Napoli

Post correlati

Translate »