Sarri a Premium: “Altre volte abbiamo reagito meglio, ora dobbiamo riscattarci”

Una delle serate più tristi del Napoli di Maurizio Sarri porta il nome di Giovanni Simeone, al termine del match che chiude i giochi per il primo posto, il tecnico azzurro ha parlato ai microfoni di Premium Sport. Queste le sue parole:

“L’inferiorità numerica dopo sei minuti non può spiegare da sola tutte le difficoltà, altre volte abbiamo reagito meglio a questo tipo di situazione. Di fronte a episodi negativi c’è stato un tracollo nervoso e ci siamo persi ma questi ragazzi hanno dato tutto, gli si deve tantissimo e si può accettare una giornata come questa. Ora dobbiamo riscattarci e ripartire sin da domenica”.

Come spiega i problemi tattici? “Ci siamo persi dal punto di vista nervoso e come squadra, ognuno ha reagito con iniziative individuali. Ho tolto Jorginho: senza centrocampista centrale noi subiamo il palleggio e non siamo abituati, siamo andati un po’ in confusione contro una Fiorentina viva e che ha fatto una partita di ottimo livello”.

La partita della Juve vi ha condizionato? “Mi preoccupo solo della prestazione di oggi e di come non ripeterla. Questi ragazzi hanno iniziato a giocare presto con il preliminare di Champions League, un’estate dura e stressante. Tutto il resto va in secondo piano, il campionato è sempre stato nelle salde mani della Juventus noi siamo sempre stati una scheggia impazzita”.

Sui tifosi napoletani. “Sono il miglior pubblico d’Italia per affetto, amore e comprensione: non avevo dubbi su come avrebbero reagito. Sanno che abbiamo dato tutto e se sbagliamo non è per mancanza di volontà”.

Translate »