Roma – Napoli 0-1, gli azzurri non si fermano più

Napoli spumeggiante, ma attenti al ritorno della Roma

Primo tempo intenso all’Olimpico, squadre che si affrontano a viso aperto e ne viene fuori una bella partita. Di Francesco pone i suoi con un 4-3-3, che in fase di non possesso diventa un 4-4-1-1 con Nainggolan molto vicino a Dzeko e pronto a pressare Jorginho, Sarri, invece, si pone con il consueto stile di gioco. Dopo i primi dieci minuti di studio, i giallorossi si rendono pericolosi con un paio di calci d’angolo, su uno di questi Dzeko colpisce di poco fuori, ma il Napoli controlla e gioca molto bene. Al diciottesimo gran palla di Hamsik nello spazio per Insigne, appoggio di testa per Mertens che entra in area e conclude, para in due tempi Alisson, tiro comunque centrale e non forte. Passano solo due minuti e giocata in verticale degli azzurri, palla per Mertens in area, che appoggia per Insigne, che non ci arriva, il pallone carambola su De Rossi e torna al napoletano che controlla e piazza il pallone sul primo palo battendo Alisson, vantaggio azzurro all’Olimpico. C’è solo Napoli, gli azzurri giocano in scioltezza dimostrando un ottimo palleggio, i giallorossi provano a reagire, ma non sono mai pericolosi, anzi ci prova ancora Mertens di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Alla fine della prima frazione la Roma non ha mai tirato in porta, sono, invece sei i tiri nello specchio per gli uomini di Sarri.

 

La Roma ci prova, ma gli azzurri fanno scudo

La seconda frazione inizia come era finita la prima, gli azzurri controllano benissimo la Roma, sfiorano il raddoppio con Mertens, il belga ruba palla a Manolas, che si fa male nell’occasione, nel pieno dell’area giallorossa, apre il piatto e calcia incredibilmente fuori. Ancora Napoli, gran palla dalla destra di Callejon che pesca il capitano, Hamsik calcia di prima ma trova la presa di Alisson. Scocca l’ora di gioco e gli azzurri calano vistosamente, i giallorossi spingono moltissimo e creano numerosi problemi agli azzurri, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Fazio colpisce di testa, ma Reina è miracoloso, devia il pallone sul palo, intervento meraviglioso del portiere azzurro che vale come un gol. Non è finita ed è ancora Roma, ancora su calcio d’angolo, Dzeko, troppo solo, colpisce di testa, Reina è battuto, ma il pallone colpisce la parte superiore della traversa. Di Francesco le prova tutte, mette Fazio davanti accanto a Dzeko per avere il doppio centravanti, creando molta densità nella tre quarti partenopea, crea tanto, ma poche le occasioni nitide eccetto molta confusione, all’ultimo minuto di recupero il turco Under servito in area da solo calcia centrale e Reina blocca. Finisce così, gli azzurri conquistano l’ottava vittoria consecutiva, punteggio pieno e sono nella storia, ed è già in fuga

TABELLINO

 

ROMA-NAPOLI 0-1

Roma (4-2-3-1): Alisson; Bruno Peres, Manolas (14′ st Fazio ), Juan Jesus, Kolarov; De Rossi, Pellegrini (33′ st Gerson); Florenzi (26′ st Under), Nainggolan, Perotti; Dzeko. A disp.: Skorupski, Lobont, Moreno, Castan, Gonalons, Nura, Antonucci, Karsdorp. All.: Di Francesco

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho (28′ st Diawara), Hamsik (26′ st Zielinski); Callejon (37′ st Rog), Mertens, Insigne. A disp.: Sepe, Rafael, Maggio, Mario Rui, Chiriches, Maksimovic, Giaccherini, Ounas, Leandrinho. All.: Sarri

Arbitro: Rocchi

Assistenti di linea: Tonolini – Di Liberatore

IV uomo: Damato   VAR: Banti     AVAR: Ghersini

Marcatori: 20′ Insigne (N)

Ammoniti: Jorginho, Ghoulam (N); De Rossi, Fazio (R)

Recupero: 1’ pt, 5’ st.

A proposito dell'autore

Rosario Verde

Maturita’ classica. Attestato di Intelligence e Spionaggio Industriale conseguito presso L’Iscom, istituto superiore delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione.Giornalista, curatore di rubriche e membro della redazione presso il giornale cittadino “Zapping” di Casandrino. Amante del Latino, si definisce un malato della maglia azzurra. Lettura e scrittura, tecnologie, sport, viaggi sono i suoi hobby nel tempo libero.

Post correlati

Translate »