Resa azzurra: male la prima in Champions

 

Gli azzurri steccano all’esordio in Champions, gli ucraini si impongono per 2-1

Partono forte gli azzurri, Insigne innesca Callejon con il solito lancio sul doppio palo, ma la palla è irraggiungibile per lo spagnolo. Pareggia il conto delle occasioni lo Shakhtar con un tiro a lato di Taison. La gara è un continuo Ping-Pong con pari azioni a destra e a sinistra. Lo Shakhtar sblocca il Match al 15′ con una conclusione al volo di Taison dal limite dell’area. Su errore di Hamsik gli ucraini rischiano addirittura di raddoppiare, bravo Reina. La reazione del Napoli giunge da corner, ma nulla da fare. Il fraseggio non è fluido come sempre e si vede. Ci prova Insigne su punizione ne al 33′, ma il tiro è molto debole e centrale. Molta imprecisione ha caratterizzato questo primo tempo, azzurri che fanno molta fatica a costruire il gioco. Su cross di Ghoulam, con una deviazione si rischia un clamoroso autogol. Al 39′ il Napoli sciupa una nitida occasione da goal, con Milik che si fa pescare il offside. Al 43 Insigne pennella una traiettoria sul secondo palo, bravo Piatov a neutralizzare il tiro. Primo tempo che si conclude tutto sommato in crescita per gli azzurri.

Il secondo tempo si apre col Napoli in attacco. Su cross di Callejon, Hamsik prova una zuccata, ma a scontrarsi con l’avversario. Napoli sta dando segnali di risveglio, ma senza arrivare concretamente alla conclusione. Sul momento migliore del Napoli arriva il 2-0 con goal di Ferreyra, decisivo l’errore di Reina. Sarri corre ai ripari e sostituisce Hamsik per Mertens, giocando adesso con un 4-2-3-1. Il Napoli ci prova con più insistenza, ma manca l’ultimo tocco. Intorno al 65′ si crea diatriba in campo, ammoniti Insigne, Fred e Mertens. Al 70′ Srna entra duro su Mertens e l’arbitro non può fare a meno che fischiare rigore. Milik trasforma il penalty accorciando lo svantaggio. Gioco che va a rilento perché gli ucraini sono sempre a terra. Napoli che colleziona una serie infinita di corner ma con scarso successo. Shakhtar che colpisce un palo sugli sviluppi di un calcio da fermo. Subito dopo Milik in posizione regolare non sfrutta una chiara occasione da rete. Da lì in avanti tante occasioni ma fini a se stesse. Napoli che esce sconfitto dal Metalist Stadium sul risultato di 2-1.

IL TABELLINO
SHAKHTAR-NAPOLI 2-1


Shakhtar (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Ordets (47′ st Khocholava), Rakitsky, Ismaily; Stepanenko, Fred; Marlos (32′ st Kovalenko), Taison, Bernard; Ferreyra (43′ st Dentinho). A disp.: Shevchenko, Butko, Patrick, Azevedo. All.: Fonseca

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (22′ st Allan), Diawara, Hamsik (15′ st Mertens); Callejon, Milik, Insigne. A disp.: Sepe, Maggio, Maksimovic, Rog, Jorginho. All. Sarri

Arbitro: Zwayer (Ger)

Marcatori: 15′ Taison, 13′ st Ferreyra, 26′ st rig. Milik (N)

Ammoniti: Insigne (N), Fred (S), Mertens (N), Stepanenko (S), Koulibaly (N)

Espulsi:

Note:

A proposito dell'autore

Salvatore Stiletti

Post correlati

Translate »