REPUBBLICA, DINO ZOFF: "IL CALCIO ITALIANO? NON BISOGNA FARE LE VITTIME; IL NAPOLI SI ASPETTAVA IL FALLO A FAVORE SUL SECONDO GOL DEL VILLAREAL"

Il disastro dei mondiali in Sudafrica. Le italiane fuori dall´Europa League. Inter, Milan e Roma con un piede fuori dalla Champions. Il calcio italiano è in crisi? Dino Zoff, campione del mondo ed ex ct della nazionale, ha una ricetta: "Basta piangere e giocare di più". Per Zoff "il calcio in Italia ha troppe pause. Gli arbitri fischiano troppo. I giocatori buttano fuori la palla ogni volta che un atleta è a terra, anche se non si è fatto nulla. Ogni volta c´è una pausa. Trenta secondi ed i giocatori prendono fiato. In Europa – prosegue Zoff – non è così. Il ritmo è più serrato ed i nostri giocatori, senza tempi di recupero, non sono abituati". Zoff prende ad esempio il secondo gol subito ieri dal Napoli. "I giocatori partenopei pensavano di avere una punzione a loro favore a metà campo – dice Zoff – il gioco è invece proseguito: tiro, deviazione e gol". Il numero uno della nazionale comunque non dispera: "Abbiamo la facoltà di recuperare, basta poco per spostare gli equilibri. Ci sono annate storte. Oggi, però, il calcio di Inghilterra, Spagna e Germania è più competitivo. Speriamo che le nostre squadre di punta possano cambiare qualcosa in Champions League".

A.F.  fonte: repubblica.it

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »