Renica: “Gli azzurri devono farsi trovare pronti perché può succedere di tutto nel calcio”

Alessandro Renica, ex calciatore di Verona e Napoli, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Non credo che il problema del Napoli siano stati i nazionali, Khedira ad esempio con la Juve non sembra che sia stato penalizzato. Il gol di Insigne con l’Inghilterra avrebbe potuto caricarlo ancora di più. Il problema penso sia la Juventus, i numeri sono evidenti, il Napoli sta facendo un campionato stratosferico e l’analisi per colmare il gap con la Juve va fatta su altri parametri. A volte la palla non entra anche quando crei tanto, fa parte del calcio. La Juve è una macchina da guerra praticamente perfetta, ha una rosa ampia con tanta qualità, ha le possibilità economiche per farlo, in più ha lo stadio che è un fattore in più e lo dicono i numeri: quando la Juve gioca in casa non c’è scampo per nessuno. Posso solo immaginare il Napoli in una condizione del genere lo stadio e il pubblico che energia darebbero alla squadra. Il Napoli è in grado di vincerle tutte le partite che restano alla fine se ritrova l’entusiasmo che l’ha portato a stare in lotta fino ad ora. La Juventus ha delle partite che possono portarle via punti, incontrerà il Napoli, la Roma, l’Inter. Gli azzurri devono farsi trovare pronti perché può succedere di tutto nel calcio, è il bello di questo sport. Squadre che hanno portato via punti al Napoli possono farlo anche con la Juventus. Sarà importante vincere la partita contro il Milan, sarà fondamentale vincere a tutti i costi. Vero è che la fortuna aiuta i forti, ma alcuni a favore della Juventus hanno dell’incredibile: col Milan potevano perdere, con la Lazio hanno vinto all’ultimo minuto. Guai se il Napoli non si facesse trovare pronto”.

A proposito dell'autore

Rosario Verde

Maturita’ classica. Attestato di Intelligence e Spionaggio Industriale conseguito presso L’Iscom, istituto superiore delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione.Giornalista, curatore di rubriche e membro della redazione presso il giornale cittadino “Zapping” di Casandrino. Amante del Latino, si definisce un malato della maglia azzurra. Lettura e scrittura, tecnologie, sport, viaggi sono i suoi hobby nel tempo libero.

Post correlati

Translate »