" NON E’ VERO CHE L’ACIREALE VOLEVA GIOCARE"

In vista dell’incontro di domenica tra Acireale e Napoli il d.s. dei siciliani, Nicola D’Ottavio, non da tante speranze alla sua squadra ritenendola ancora incompleta e decisamente non all’altezza rispetto alla corazzata di Reja (sarà pretattica?). Inoltre si dichiara assolutamente amico del club di De Laurentiis tanto da sperare che la partita di ritorno non si giochi perché questo significherebbe che gli azzurri sono tra i cadetti…Ma il disponibilissimo D’Ottavio non risparmia commenti anche sull’ennesimo scempio fatto da coloro che, almeno in teoria, sono predisposti a mantenere l’ordine e l’equilibrio tra i club di calcio.

L’Acireale nei giorni scorsi ha mandato alla FIGC una diffida ufficiale contro il rinvio della partita Acireale-Napoli. Come mai questa opposizione?

"Questa notizia non è assolutamente vera, non abbiamo mandato nessuna diffida alla FIGC. Noi siamo tifosi del Napoli e speriamo che gli azzurri giochino in serie B già da quest’anno. Inoltre non capisco perché ci saremmo dovuti opporre".

Ci può confermare che la partita si giocherà al "Tupparello"?

"Si, la gara si giocherà regolarmente nel nostro stadio".

Quanto sarà importante per la sua squadra giocare davanti al pubblico amico?

"Non è importante perché sappiamo di essere inferiori al Napoli. La squadra è incompleta e non è decisamente pronta ad affrontare un avversario così forte. Abbiamo tanti giovani e puntiamo solo a fare un figura dignitosa. Sembra la sfida tra Davide e Golia con l’unica differenza che noi difficilmente riusciremo a spuntarla. Dobbiamo dare solo il massimo in campo e uscire dal terreno di gioco a testa alta".

In questi giorni lei ha ingaggiato Facci, Farini e Mistah. Dobbiamo aspettarci altri arrivi prima di domenica?

"Non credo, comunque abbiamo bisogno di almeno altri 7-8 calciatori per completare la rosa. Ripeto, non abbiamo alcuna possibilità di competere con il Napoli".

Cosa potrà opporre l’Acireale al Napoli? Imposterete la partita prevalentemente sul piano agonistico?

"Assolutamente no. Ripeto, avremo in campo tanti ragazzi a cui manca esperienza e poi il Napoli è il Napoli".

Che giudizio s’è fatto su mister Ugolotti visto che è stato confermato dalla società dopo il buon campionato appena trascorso?

"E’ sicuramente un ottimo tecnico e l’ha dimostrato in questi anni. L’anno scorso, in particolare, è stato a dir poco eccezionale. Inoltre, visto all’opera, da sicurezza".

Che campionato può fare il Napoli?"Sicuramente un campionato a sé. Ci sono tante differenze rispetto alla passata stagione: ora è una squadra navigata che conosce la categoria, inoltre è guidata da un ottimo tecnico. Non dico che a gennaio il Napoli sarà già virtualmente in B ma sicuramente non avrà problemi a vincere il nostro raggruppamento. E poi, da tifosi degli azzurri, speriamo che la

Translate »