QUATTRO PAPPINE ALLA SAMP, IL NAPOLI DECOLLA!

 QUATTRO PAPPINE ALLA SAMP, IL NAPOLI DECOLLA! src=

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis; Santacroce, Cannavaro (68' Cribari), Campagnaro; Zuniga, Gargano, Yebda, Dossena; Hamsik (58' Sosa), Lavezzi; Cavani (62' Lucarelli). A disposizione: Iezzo, Aronica, Pazienza, Maggio. All.: Mazzarri

Sampdoria (4-4-2): Curci; Zauri (49' Dessena), Volta, Accardi, Ziegler; Mannini, Tissone (68' Poli), Palombo, Guberti; Maccarone, Macheda (56' Biabiany). A disposizione: Da Costa, Laczko, Krsticic, Koman. All.: Di Carlo

Arbitro: Rocchi di Firenze. Assistenti Padovan di Conegliano e Petrella di Termoli.

Ammoniti: Yebda, Tissone, Volta, Accardi, Lavezzi, Poli

Marcatori: 16', 44', 57' Cavani, 48' Hamsik

Minuti di recupero: 1 p.t. ; 3' s.t. 

Napoli e Samp, dopo le sconfitte con le conseguenti eliminazioni dalla Coppa Italia, cercano il riscatto in campionato. Mazzarri concede un ampio turnover: un febbricitante Aronica cede il posto a Santacroce, in attacco invece nonostante i problemi fisici Lavezzi è regolarmente in campo. Zuniga e Yebda danno un turno di riposo a Maggio e Pazienza. Nella Sampdoria, martoriata dalle cessioni di Cassano e Pazzini e dagli infortuni di Pozzi, Gastaldello, Semioli, Padalino, Cacciatore e Lucchini, l'allenatore Di Carlo si affida ai due bomber arrivati nel mercato di riparazione Maccarone e Macheda. L'altro neo-acquisto Biabiany partirà solo dalla panchina. Una buona cornice di pubblico accompagna le squadre in campo, nonostante la temperatura rigida.

Primo tempo. In un terreno in cattivissime condizioni, a causa del mal tempo e della pioggia, la prima occasione è per Macheda che dopo due minuti impensierisce De Sanctis con una girata dal limite di sinistro. Risponde subito il Napoli con una bella incursione di Zuniga, ben servito da Hamsik: conclusione in fallo laterale. Al 12' pericolosa ancora la Samp su calcio d'angolo: colpo di testa di Mannini, ma Cannavaro sulla linea mette in angolo. Ma al 16' il Napoli passa con el Matador Cavani! Incursione di Lavezzi che serve l'uruguaiano, che si beve Accardi e batte Curci. 1-0 e 15esimo gol in campionato. Tre minuti dopo ancora il Napoli pericolosissimo con un tiro di Yebda dal limite dopo uno spettacolare duetto Lavezzi-Hasimk. Alla mezz'ora ancora un'occasione per il Napoli con una combinazione tra Lavezzi ed Hamsik, il Pocho la mette in mezzo e Cavani a porta vuota è anticipato da Ziegler. Un solo minuto dopo é Zuniga che dal limite impegna Curci con un tiro potente ma centrale. Ma è sempre Napoli con un tiro di Campagnaro molto defilato sulla sinistra che viene deviato da Cavani, ma Curci a terra salva. Ad un minuto dal termine del primo tempo Accardi stende Cavani in area di rigore: per Rocchi è fallo. Sul dischetto si presenta lo stesso Cavani: 2-0, esplode il San Paolo. Dopo un minuto di recupero squadre al riposo sul punteggio di 2-0. 

Secondo tempo. Senza sostituzioni le squadre rientrano in campo. Nemmeno 50 secondi ed ancora Cavani vicino al gol su cross dalla sinistra di Dossena: Curci blocca facilmente. Ma è solo un anticipo per il 3-0: cross di Lavezzi dalla sinistra, Hamsik stoppa e tira di sinistro sul palo lontano. Secondo assist di giornata per il Pocho. Partita virtualmente chiusa! Ma il Napoli non si ferma più: ancora Cavani, ed è tripletta! Incursione di Hamsik, ben servito da Gargano, palla a Cavani che a porta libera non può sbagliare. Dopo un'altra occasione al 17' di testa, esce il Matador Cavani: standing ovation e dentro Lucarelli. Minuto 34: ancora Napoli vicino al gol con un gran colpo di testa di Yebda, su cross di Sosa, ma Curci blocca facile. Dopo 5 minuti Gargano da fuori impegna molto Curci, sulla ribattuta Lucarelli cerca di metterla in porta ma è in fuorigioco. Dopo tre minuti di recupero Rocchi fischia la fine tra i grandi applausi del San Paolo.

Un Napoli stellare strapazza una Sampdoria mai in partita. Una tripletta di Cavani fa sognare la città. Solo 4 punti dividono ora gli azzurri dal Milan ed in classifica è secondo posto solitario. Come da prassi, Cavani si porta a casa il pallone della partita, insieme al primato nella classifica dei capocannonieri. Aumentano anche i minuti di imbattibilità al San Paolo di Morgan De Sanctis in campionato. Unica nota stonata è la squalifica di Lavezzi per la sfida con il Chievo in programma mercoledì. Il Pocho, diffidato, è stato ammonito da Rocchi. Napoli continua a sognare, la Champions non è poi tanto lontana…

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »