Prestazione mediocre di Calvarese in Napoli-Bologna

Termina 3-1 la gara tra Napoli e Bologna, che chiude l’anno azzurro al “San Paolo”.
La direzione della gara è affidata a Calvarese che guida il seguente team arbitrale:

CALVARESE (Sez. Teramo)
GALETTO (Sez. Rovigo) – CECCONI (Sez. Empoli)
IV: GIUA (Sez. Olbia)
VAR: DOVERI (Sez. Roma 1)
AVAR: RANGHETTI (Sez. Chiari)

Questi gli episodi rilevanti, dal punto di vista moviolistico, del match:
Primo Tempo:

17′ azione concitata che porta al vantaggio di Milik ! Calvarese, dopo aver controllato al Var, convalida la rete dopo un presunto tocco in area con la mano del belga.

Secondo tempo

46′ Mertens, con in dribbling, salta il connazionale De Maio che lo trattiene per la maglia e viene giustamente ammonito.

73′ Dribbling in area di Milik su Helander, il difensore svedese lo mette giù con un fallo, ma Calvarese lascia proseguire.

CALVARESE 5,5: distratto e negligente su nolti interventi dei felsinei, ma con una buona gestione dei cartellini.
GALETTO 6 – CECCONI 6: puntuali su tutte le segnalazioni da off-side, soprattuto nel finale con il fuorigioco di Fabian con Skorupsky che recuperava da un angolo in area azzurra.
IV: GIUA  SV
VAR: DOVERI 6, quando interpellato, sempre d’aiuto al fischietto di Teramo
AVAR: RANGHETTI Sv

A proposito dell'autore

Emanuele Ranzo

Appassionato di calcio, iscritto alla facoltà di giurisprudenza, ex arbitro, ama la lettura, la politica ed il cinema. Alla sua prima esperienza giornalistica

Post correlati

Translate »