Poca voglia e poche idee: il Napoli non passa al Castellani

Nella trentesima giornata di Serie A al Castellani va in scena Empoli contro Napoli. I toscani cercano punti fondamentali in chiave salvezza, i partenopei, sebbene quasi certi del secondo posto, non possono permettersi cali di concentrazione.

Nel primo tempo il pallino del gioco è in mano al Napoli, che non riesce, però, a creare significative occasioni da gol. Tanto possesso e qualche conclusione senza pretese per oltre 20 minuti, poi la beffa del vantaggio dell’Empoli, con deviazione, al primo tiro in porta. Nel finale di frazione il pari arriva grazie all’estro del singolo, gran giocata suuu Zielinski che spara forte da fuori area e fa 1-1.

Il secondo tempo inizia con un netto dominio dei padroni di casa, subito di nuovo in vantaggio con Di Lorenzo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Gli uomini di Ancelotti soffrono per buona parte della ripresa, sia sui numerosi corner conquistati dall’Empoli, sia sulle azioni manovrate: Meret è costretto a sporcarsi i guanti in più di un’occasione per evitare la totale disfatta. Minuti finali interlocutori, con l’Empoli che non affonda il colpo e gli azzurri senza idee e senza forze che incassano la sconfitta.

Ecco le azioni salienti della partita.

PRIMO TEMPO

4’: ottimo cross al centro di Callejon, ma Provedel con una grande uscita anticipa Milik

5’: tiro di Zielinski da fuori area, conclusione troppo centrale

17’: percussione di Younes da sinistra, ingresso in area e destro a giro che esce alto sull’incrocio dei pali

21’: cross di Mario Rui a cercare Milik in area, ma la doppia chiusura dei difensori dell’Empoli

26’: dalla trequarti Malcuit cerca ancora Milik, da dimenticare il colpo di testa del 99 azzurro

29’: Empoli in vantaggio con Diego Farias. Il destro dell’argentino viene deviato da Zielinski e spiazza Meret

32’: ammonito Koulibaly

38’: grande assist per Caputo che si ritrova davanti a Meret. Il portiere azzurro chiude lo specchio e sventa il pericolo

44’: Pareggio del Napoli! Missile terra aria di Piotr Zielinski, gran destro da oltre 20 metri

45’+2’: Ribattuta dell’Empoli, Ounas stoppa e calcia in area di rigore, il suo destro a incrociare esce a lato di poco

SECONDO TEMPO

46’: Milik atterrato in area, giusta l’ammonizione per simulazione

47’: Pajac calcia forte sul primo palo, Meret mette in corner

49’: Destro dal limite di Farias, conclusione larga

50’: Traorè ammonito per un intervento duro a centrocampo

52’: Caputo impensierisce Meret con una conclusione sul primo palo: goffo intervento del portiere azzurro, palla in corner.

53’: Ancora in vantaggio l’Empoli. Sugli sviluppi di un corner, Di Lorenzo anticipa tutti e buca Meret, 2-1 al Castellani

58’: colpo di testa da posizione ravvicinata di Silvestre, non abbastanza angolato, palla bloccata da Meret.

61’: la girata di Mertens in area diventa un assist ma nessun azzurro riesce a trovare la deviazione vincente

64’: altro corner pericoloso per i toscani, questa volta impatta Brighi di testa, senza precisione

67’: grande azione personale di Maietta, recupero palla a centrocampo, corsa fino al limite dell’area ma conclusione fuori misura

68’: imbucata di Mertens per Milik, il polacco calcia col destro senza impensierire Provedel

90’+4’: fine della gara

Il tabellino della gara:

Empoli (3-5-2): Provedel; Maietta, Silvestre, Veseli; Di Lorenzo, Traore, Bennacer, Krunic(40′ Brighi), Pajac (45’+2’st Antonelli); Farias, Caputo. A disposizione: Perucchini, Saro, Pasqual, Capezzi, Oberlin, Ricci, Nikolaou, Belardinelli. Allenatore: Andreazzoli.

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit (31’st Verdi), Luperto, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Zielinski, Allan, Younes (12’st Fabian Ruiz); Ounas (12’st Mertens), Milik. A disposizione: Karnezis, D’Andrea, Hysaj, Maksimovic, Zedadka. Allenatore: Ancelotti.

Reti: 28’pt Farias (E), 44’pt Zielinski (N), 8’st Di Lorenzo (E)

Ammoniti: Traore, Pajac (E);Koulibaly, Milik(N)

Arbitro: Doveri 

A proposito dell'autore

Andrea Mallardo

Studente di scienze politiche, iscritto alla associazione italiana arbitri. Segue il Napoli con passione e oggettività. Ha come diversivi il viaggio e lo scrivere. È alla sua prima esperienza come giornalista sportivo

Post correlati

Translate »