PIA’: "NAPOLI, PER TE HO RINUNCIATO ALLA SERIE A"

Inacio Pià è stato scuramente uno dei protagonisti del girone di ritorno del Napoli. Con la sua velocità e i suoi dribbling ubriacanti è subito entrato nei cuori dei tifosi partenopei. Come il resto dei suoi compagni era venuto a Napoli con l’intenzione di una pronta promozione in B ma, come tutti sanno, non è stato così. Pià, però, si dice pronto per la nuova stagione, giura amore eterno a Napoli e, sotto sotto, spera di poter giocare in B nella prossima stagione.

Inacio, ormai le vacanze stanno finendo e lunedì si riparte per una nuova avventura. Con quale spirito si dovrà affrontare la prossima stagione?

"Sicuramente con uno spirito positivo. Il fatto di non sapere in che categoria giocheremo non è proprio il massimo ma siamo consapevoli di dover dar tutto sin dal primo giorno di ritiro per preparare nel migliore dei modi il prossimo campionato".

Cos’è mancato, secondo te, al Napoli per vincere il campionato?

"Francamente non saprei. Nel girone di ritorno abbiamo fatto un campionato straordinario conquistando più punti di tutti. Forse il fatto che il Napoli è partito con netto ritardo a settembre ha fatto si che si perdessero quei punti che alla fine non ci hanno permesso di raggiungere le prime".

Ormai è passata qualche settimana, ma la ferita di Avellino brucia ancora?

"Sicuramente è una ferita ormai cucita ma pur sempre una ferita. E’ stata una partita sfortunata. Sinceramente mi dispiace tanto ma ora è inutile pensarci. Siamo già carchi per affrontare la nuova stagione".

Come giudichi la tua stagione?

"Credo che sia stata una stagione tutto sommato positiva. La serie C non la conoscevo e inoltre venivo a giocare in una piazza esigente come Napoli. Credo di essermi comportato bene anche se sono consapevole di poter dare ancora tanto".

Che ne pensi della conferma di Reja da parte della società?

"La riconferma dl mister è positiva. Ormai si è formato un buon gruppo e continuare a lavorare con lo stesso allenatore è importante. Inoltre ha fatto più punti di tutti. E’ un importante segnale di continuità".

Inacio, sinceramente, credi nel ripescaggio in serie B?

"Nel ripescaggio ci spero ma non mi faccio illusioni. Giocare in B sarebbe tutta un’altra cosa ma un ulteriore anno di C lo affronterei con la stessa determinazione e concentrazione di uno in categoria superiore".

Quindi per te, se proprio C sarà, non sarebbe un problema giocare un altro anno in terza serie?

"Sinceramente un po’ un problema lo sarebbe perché è una categoria dove non ti fanno giocare. Ho avuto diverse richieste dalla A e dalla B ma Napoli è Napoli. Inoltre mi trovo benissimo e spero di ripagare la fiducia di società e tifosi".

Translate »