Pedullà: “Il Napoli ha in pugno Arias, ma aspetta Sabaly”

A Radio Crc è intervenuto Alfredo Pedullà, giornalista esperto di calciomercato di Sportitalia: “Conte di nuovo in Italia? La posizione di Gattuso che era collegata a Mirabelli, va tenuta d’occhio. Non credo che Conte tornerà in Italia sin da subito perchè c’è un contenzioso in corso tra Chelsea, Conte e Marina da risolvere, ma il ritorno di Conte in serie A va messo in preventivo e nelle prossime settimane capiremo qualcosa in più. Higuain al Milan è una storia datata, ieri c’è stata una telefonata col fratello-manager del Pipita per cui è tutto aperto. Che Higuain lascerà la Juve è scontato e tra Milan e Chelsea sarà una bella partita anche perchè il Chelsea un attaccante dovrà prenderlo. Morata non è fuori dall’orbita Milan perchè se non chiuderà con Higuain, un attaccante dovrà comunque riprenderlo. Il profilo che starebbe bene ad Ancelotti è la suggestione Cavani, ma poi vanno fatte le valutazioni con gli attaccanti in organico. Il Napoli se vuole, può chiudere il terzino che ha in pugno da sabato pomeriggio, Arias, oppure aspetterà giovedì per capire come finirà con Sabaly. Quest’ultimo, può fare tutte e due le fasce ed ha più continuità forse per questo piace di più, ma il Napoli non può aspettare. Giuntoli al Milan? Sono vere le voci relative ad un apprezzamento del fondo nei riguardi di Giuntoli, ma per liberarti da De Laurentiis ci vuole del tempo. A confronto, Conte col Chelsea farebbe prima. E’ tornato il Milan di Berlusconi perché il gruppo di lavoro è lo stesso. Conte è l’allenatore che il Milan ha cercato anche in passato mentre mi sembra complicato pensare che Giuntoli si possa librare presto. Il rinnovo di Zielinski è stato avanzato. L’accordo è stato raggiunto, fino al 2023 e si chiuderà prima della fine del mercato. La clausola Koulibaly non credo lascerà Napoli, le sorprese non si possono prevedere, ma sarei stupito se qualcosa cambiasse rispetto alla tendenza di questi giorni. So che anche al Napoli piace Caldara ed ha fatto un sondaggio. La partenza di Mertens sarebbe ugualmente sorprendente, non come quella di Koulibaly, ma mi sorprenderebbe. Batshuayi al Napoli non è impossibile, ma è stato il problema vero tra Marina e Conte perché l’allenatore non lo voleva. Nelle ultime 48 ore sono stati fatti tanti nomi, ma al momento non c’è nulla di concreto”.

A proposito dell'autore

Rosario Verde

Maturita’ classica. Attestato di Intelligence e Spionaggio Industriale conseguito presso L’Iscom, istituto superiore delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione.Giornalista, curatore di rubriche e membro della redazione presso il giornale cittadino “Zapping” di Casandrino. Amante del Latino, si definisce un malato della maglia azzurra. Lettura e scrittura, tecnologie, sport, viaggi sono i suoi hobby nel tempo libero.

Post correlati

Translate »