PAREGGIO BEFFARDO, AL DALL’ARA E’ DUE A DUE

NAPOLI: Rafael; Maggio, Fernandez, Albiol, Reveillere; Inler, Dzemaili; Mertens (33' st Insigne) Pandev (12' st Hamsik) Callejon; Higuain. A disp. A disp. Contini, Colombo, Cannavaro, Britos, Armero, Radosevic, Insigne, Zapata. All. Benitez 

BOLOGNA: Curci; Antonsson, Natali, Cherubin (27' st Mantovani); Garics, Kone, Perez (34' st Christodoulopoulos)  Pazienza, Morleo (37' st Acquafresca) Diamanti; Bianchi. A disp. Agliardi, Stojanovic, Sorensen, , Crespo, Laxalt, Krhin, Della Rocca, Moscardelli, Cristaldo. All. Ballardini 

ARBITRO: DAMATO

RETI: Bianchi 37', Higuain 15' st, 35' st Callejon, 35' st Bianchi

NOTE: Ammoniti Albiol, Perez, Bianchi, Garics, Pazienza, Fernandez. Espulso Kone

Si frantumano i sogni, restano i rimpianti. Si allontana la vetta, si avvicina minacciosa la Fiorentina, distante solamente tre punti. Le note liete, emerse solamente nella ripresa, scompaiono nel frastuono provocato dal gol del redivivo Bianchi. Un pizzico di sfortuna ma tanta, tantissima ingenuità. Specie nel primo tempo quando il Napoli ha lasciato l'iniziativa al Bologna, sempre pericoloso sull'out mancino con Morleo, abile nello sfruttare le praterie lasciate da maggio. Ma nei primi quarantacinque minuti di gioco deludono un po' tutti, eccezion fatta per Reveillere. Molli e contratti gli azzurri che così consentono a Diamanti di spaziare con grandissima libertà sul tutto il fronte offensivo. Higuain è costretto ad arretrare il raggio d'azione per dare un po' di qualità ad una mediana come al solito inconcludente. Dal piede di “alino”, al minuto trentasette, parte il traversone che consente a Rolando Bianchi di incornare il pallone che vale l'uno a zero. In colpevole ritardo, nella circostanza, Albiol, apparso deconcentrato al Dall'Ara. Il Napoli del primo tempo è tutto nel colpo di testa di “calleti”, pescato splendidamente da Reveillere. Il tocco, di giustezza, finisce poco oltre la porta difesa da Curci. Buone nuove nella ripresa. Dopo pochi minuti Benitez richiama in panchina un inguardabile Pandev, dentro Hamsik. Nel frattempo gli ospiti spingono con Mertens: la punizione del belga, destinata all'angolino basso, trova le mani del portiere rossoblu. Ancora avanti il Napoli ma Higuain, da ottima posizione, spreca clamorosamente. Il gol, però, è nell'aria: Dzemaili penetra in area ma al momento del tiro viene tamponato da Kone: rigore sacrosanto, nonostante le proteste di Diamanti e compagni. Implacabile Higuain dal dischetto, uno a uno. Gli azzurri ripartono lancia in resta, il Bologna non ne ha più e cede di schianto. Ancora Mertens su punizione: Curci si fa grande e mette in angolo. Il momento è propizio, Hamsik lancia il contropiede e serve Higuain, tocco dell'argentino e diagonale vincente di Callejon. In bambola il Bologna che perde anche Kone per doppia ammonizione. Il Napoli palleggia nel tentativo di addormentare la contesa ma sul filo di lana Bianchi, da azione d'angolo, sfrutta un intervento maldestro di Albiol e sigla il due a due finale. 

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »