OTTAVIO BIANCHI: "IULIANO FIGURA DI RIFERIMENTO. CON LA LAZIO SFIDA CRUCIALE, MA NON DECISIVA"

Nel corso dell'edizione serale di Radio Goal su Kiss Kiss Napoli è intervenuto Ottavio Bianchi, ex storico centrocampista e allenatore del Napoli, sulla panchina azzurra nell'anno del primo scudetto azzurro: "Colgo l’occasione della vostra ospitalità per inviare alla famiglia Iuliano le mie più sentite condoglianze. Iuliano era un uomo di spogliatoio, che lavorava nell’ombra e lo ricordo con tanto affetto, perché era un punto di riferimento nei momenti di difficoltà. L’arguzia napoletana, l’intelligenza e la furbizia, racchiudeva tutte queste qualità. Quella di sabato è una partita delicata, non decisiva, ma importante. Il Napoli mi sembra sotto una buona stella, non sta incontrando difficoltà che le altre squadre invece stanno avendo, poi giocare tre partite a settimana può lasciare il segno. La Lazio senza Klose ha delle grossissime difficoltà, e tende a non andare in meglio. La continuità è molto importante, il Napoli la sta dimostrando e manca solo il rush finale. Napoli-Juventus sfida decisiva? Adesso è un momento importante, visto che c’è anche la Champions, abbiamo visto come già la Coppa Italia abbia lasciato il segno e nella Champions siamo arrivati al momento critico, è molto difficile competere in tutte le competizioni, si può perdere anche tutto in quindici giorni".

V.G.

Translate »