ORA SERVE INFLESSIBILITA’ PER I RESPONSABILI

E' stato bello festeggiare tutti assieme la meravigliosa impresa di Lippi e dei suoi ragazzi, ma ora torniamo alla realtà ed alla nuova stagione che attende il nostro calcio. Probabilmente in settimana la Caf scioglierà la camera di consiglio di questo primo grado di processo a calciopoli ed emetterà le sue sentenze. Non abbiamo dubbi conoscendo la probità e la professionalità del presidente Cesare Ruperto che le decisioni saranno prese con il massimo principio di democraticità ed in base alla legge. E' fondamentale che questo organo, completamente rinnovato nei suoi componenti, decreti delle decisioni che riformino il calcio italiano. Non si può pensare infatti che, una vitttoria al mondiale possa far cancellare tutte le ombre del nostro calcio. Non nascondiamoci dietro i trionfi, il calcio italiano è marcio e va camabiato. Bisognerà essere infllessibili nel condannare le società responsabili ed i soggetti deferiti, in questi giorni è stato possibile ascoltare live le vere intercettazioni telefoniche, ebbene non ci sembra che ci siano ancora dei dubbi in merito. Qui non si scherzava affatto come qualche azzeccarbugli degli indagati ha voluto sostenere nelle coraggiose difese di fronte al collegio giudicante, i personaggi del calcio italiano chiaccheravano amabilmente tra loro per cercare di ingraziarsi reciprocamente dirigenti, presidenti federali ed esponenti del mondo arbitrale. Ricordiamo che per il codice di giustizia sportiva il tentato illecito è pari a quello consumato, orbene sembra da quando si è sentito nelle chiacchere telefoniche, che sia stata ineludibile da parte dei deferiti e delle società la volontà di giocare "sporco" a scapito d altre società. Premesso ciò, smettiamo di festeggiare, non diamo peso alle voci di amnistia che provengono da qualche ministro che a sua volta ha avuto problemi con i giudici, chiediamo il massimo delle pene per i responsabili e rigore, rigore e rigore, tutto ciò per il bene del calcio italiano. Se poi qualche ex campione d'Italia o attuale campione del mondo dovrà giocare in serie C, chissenefrega, se la società che lo stipendia ha sbagliato ora è giusto che paghi il conto.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »