Normale amministrazione per La Penna al Bentegodi

Con un netto 1-3 il Napoli batte il Chievo al “Bentegodi”, troppo netto il divario tecnicontra le due squadte che ha premiato gli uomini di Ancelotti.

Gara diretta dal fischietto romano La Penna, questo il team arbitrale:

LAPENNA (Sez. Roma 1)
MANGANELLI (Sez. Valdarno) – COLAROSSI(Sez. Roma 2)
IV: MASSIMI (Sez. Termoli)
VAR: ABISSO (Sez. Palermo)
AVAR: DI IORIO (Sez. Vco)

Gara, tutto sommato, molto corretta da parte di entrambe le squadre, e che ha favorito la direzione arbitrale senza sbavature del Sig. La Penna.

Questi gli episodi degni di nota per l’aspetto moviolistico:

30′ Buona la segnalazione di fuorigioco su Stepinsky, nettamente oltre la linea dei difensori azzurri.
35′ intervento di Di Paoli su Mertens, ma La Penna correttamente lascia correre, il difensore gialloblù aveva colpito il pallone.

45′ Scontro Meggiorini-Chiriches, l’attaccante clivense lamenta un fallo, ma La Penna lascia correre, decisione giusta.
60′ Intervento duro di Dioussè su Mertens, giusta la segnalazione del fallo, intervento che sarebbe stato punibile anche con il giallo.
63′ Grande combinazione Insigne-Milik, il polacco viene fermato da un difensore del Chievo che mette in angolo, la La Penna non ravvisa la deviazione.

La Penna 6: normale amministrazione per il giovsne fischietto laziale, senza particolari episodi da rivedere al VAR, gicoata molto correttamente da parte delle due squadre.

6 agli assistenti Manganelli e Colarossi, sempre puntuali su tutte le segnalazioni da off-side.

Non giudicabili gli arbitri VAR Abissso e Di Iorio, visto che non c’è stato bisogno della tecnologia in nessuno degli episodi della gara.

Translate »