Nicolodi: “Wolfsburg votato all’attacco, bisogna sfruttare gli spazi”

nicolodiUna pausa per recuperare le forze e riprendere fiato in vista di un tour de force decisivo per le sorti della stagione. Il Napoli sfrutta la sosta ma guardando a vista, con un pensiero al campionato (la Roma) e l’altro all’Europa League (il Wolfsburg). Tanti sono gli opinionisti che parlano di un Benitez pronto a puntare alla competizione continentale, ma c’è un grosso ostacolo tedesco da superare. Il Wolfsburg è squadra spettacolare e ricca di talento, è stabilmente al secondo posto in Bundesliga dietro l’intoccabile Bayern Monaco di Pep Guardiola e ha già eliminato l’Inter con discreta facilità. Abbiamo parlato dei Lupi con Pietro Nicolodi, giornalista di Sky Sport e grande conoscitore di calcio tedesco.

ALL’ATTACCO – “Il Wolfsburg è una squadra che gioca all’attacco, all’inizio della stagione ha letteralmente buttato via delle partite incredibili. Gioca in velocità ed è sempre e costantemente in pressione. I centrocampisti adoperano un gran pressing mentre i difensori esterni spingono tantissimo. E’ una squadra che può segnare, ma anche subire gol in qualsiasi momento, paradossalmente ricorda molto il Napoli in questo. Affronta a viso aperto l’avversario”.

IL TALENTO DE BRUYNE – L’uomo da temere è sicuramente Kevin De Bruyne. E’ stato acquistato per circa 20 milioni dal Chelsea e oggi vale il triplo. Segna con regolarità, gioca sempre a testa alta e fa cose pazzesche a centrocampo. Ma in generale, rispetto al girone d’andata, la condizione fisica mostrata ha permesso di vedere in campo una squadra molto divertente, difficile da affrontare ma con la quale ovviamente si può giocare. All’inizio il Wolfsburg non riusciva a concretizzare la propria superiorità, ora invece gli gira tutto bene nonostante il ko in campionato nell’ultimo turno.”

BUNDESLIGA VS SERIE A – “L’aver eliminato l’Inter non implica che la Bundesliga sia migliore della serie A dal punto di vista tecnico. Certo il campionato tedesco è migliore per tanti altri fattori: organizzazione, strutture, società serie, pagamenti coerenti, niente spese folli, pubblico straboccante e generalmente educato. Non mi piace fare la gara tra campionati, a me piacciono tutti. Ad esempio la Premier non è improvvisamente inferiore solo perché le squadre inglesi sono state eliminate dalle coppe europee, credo siano discorsi che lasciano il tempo che trovano” 

DEBOLEZZE – “Il Wolfsburg è votata all’attacco quindi inevitabilmente lascia qualcosa in difesa. L’età media del gruppo è cresciuta, nonostante sia ancora abbastanza bassa, ma ha permesso al gruppo di raggiungere quel salto di qualità necessario per arrivare al secondo posto in Bundesliga. Il punto debole è sicuramente la difesa ma solo perché è una squadra costantemente in proiezione offensiva.

PRONOSTICO – Il Wolfsburg è un po’ in calo mentre il Napoli viene da un periodo particolare, alterna ottime partite a prestazioni non eccelse come nell’ultimo turno di campionato. Manca ancora molto ma ovviamente dipenderà dagli azzurri. Se scenderà in campo il Napoli visto contro l’Atalanta, le speranze sono minime”.

KRAMER E IL RIFIUTO AL NAPOLI“Kramer, centrocampista del Borussia Mönchengladbach, è un buonissimo giocatore. Ha fatto bene a rimanere in Germania, credo resti anche il prossimo anno perché tornerà al Leverkusen dove si sono decisi a tenerlo e non a darlo in prestito. E’ un giocatore solido, tosto, con una grande corsa e bravo con tutti e due piedi. E’ quasi sempre uno dei primi giocatori per chilometri percorsi in ogni partita. Ha tutte le possibilità di fare molto bene rimanendo lì, poi se vuole cambiare aria e prendere più soldi avrà sicuramente tante squadre che lo corteggiano”.

Translate »