Napoli, è semifinale dopo 26 anni! Basta un pareggio con il Wolfsburg

285x192_mertensDopo 26 anni il Napoli torna in una semifinale europea! Gli azzurri pareggiano in casa contro il Wolfsburg per 2-2 ma forti del 4-1 in terra tedesca possono festeggiare un traguardo storico. Partita dai due volti quella giocata questa sera al San Paolo. Nel primo tempo gli ospiti cercano di vendicare la pesante sconfitta subita sette giorni fa e si riversano in attacco alla ricerca di un insperato pareggio. Soffre il Napoli sulle fasce dove Ghoulam e Mesto non riescono a prendere le misure a Caligiuri, Trasch e Perisic, Bendtner ha un paio di occasioni di testa ma non riesce ad inquadrare la porta, mentre il croato viene fermato da un ottimo Andujar. Gli azzurri non riescono a ripartire e incappano in numerosi errori di impostazione, soprattutto da parte dei due centrocampisti che fanno fatica ad accendere il gioco. Bendtner è in serata prima colpisce di testa dopo un cross dalla destra e sfiora il gol, poi al 40′ in accelerazione supera il proprio avversario e conclude con un diagonale potente ma Andujar respinge. Le due fiammate del danese sono gli ultimi tentativi della squadra tedesca che cala leggermente il ritmo e permette al Napoli di affacciarsi nella metà campo avversaria, Ghoulam ha spazio sulla sinistra, mette in mezzo e Higuain sfiora con colpo al volo un eurogol ma la palla si spegne sul fondo.

Nella ripresa scende in campo un altro Napoli, padrone del campo e voglioso di chiudere quanto prima la pratica. Prima di prova Mertens con un tiro a giro poi Higuain decide di far valere la sua classe e innesca la freccia Callejon che lanciato in area conclude di destro e batte Benaglio anche grazie alla deviazione di un difensore. Il Wolfsburg si spegne e rischia l’imbarcata, il Napoli ci prova ancora con Callejon ma il pallonetto non sorprende il portiere tedesco, Higuain cerca con insistenza il gol e dopo un doppio dribbling al limite dell’area non riesce a trovare la forza per concludere a rete. Entra Insigne e aumenta il ritmo. Insigne vede Callejon e lo serve in area ma la conclusione viene murata, dopo un minuto triplo scambio Insigne-Callejon-Mertens e i tedeschi in affanno spazzano ma al 65′ non possono nulla sul gol di Mertens: cross al bacio di Insigne per Higuain che serve l’accorrente Mertens abile nel battere Benaglio in due tempi, prima conclusione respinta dal portiere ma sul rimpallo il belga è bravo ad arpionare il pallone e depositarlo in rete. La qualificazione è blindata, il Napoli cala in concentrazione  il Wolfsburg ne approfitta mostrando carattere ed orgoglio. In due minuti Klose di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo e Perisic abile sempre di testa ad anticipare Mesto agguantano il pari. Il Napoli prova a gestire il match, Naldo e Caligiuri provano fino alla fine a conquistare una dignitosa vittoria ma le conclusioni non centrano la porta. Dopo tre minuti di recupero ecco il fischio finale e l’esplosione del San Paolo, il Napoli è in semifinale di Europa League!

Ecco di seguito il tabellino della gara:

Napoli (4-2-3-1): Andujar; Mesto, Albiol, Britos, Ghoulam; David Lopez, Inler; Callejon, Hamsik (15′ st Insigne), Mertens (38′ st Henrique), Higuain (23′ st Zapata). A disp.: Rafael, Jorginho, Gargano, Gabbiadini. All.: Benitez

Wolfsburg (4-2-3-1): Benaglio; Trasch (34′ st Dost), Naldo, Klose, Rodriguez (23′ st Schafer); Guilagovui (30′ st Jung), Luiz Gustavo; Caligiuri, Perisic, Bendtner. A disp.: Grun, Ochs, Knoche, Seguin. All.: Hecking

Arbitro: Cakir (Turchia)

Marcatori: 5′ st Callejon, 20′ st Mertens (N), 26′ st Klose, 28′ st Perisic (W)

A proposito dell'autore

Claudio Cafarelli

Post correlati

Translate »