NAPOLI – SAN VITALIANO 11-0

NAPOLI - SAN VITALIANO 11-0 src=

Napoli (1° Tempo) (3-4-3) Iezzo; Grava, Giubilato, Maldonado; Garics, Rullo, Gatti, Dalla Bona; De Zerbi; Bucchi, .Pià

Napoli (2° Tempo) (3-4-3) Gianello; Cannavaro, Giubilato, Savini; Trotta, Vitale, Montervino, Amodio; Capparella, Sosa, Calaiò

S.Vitaliano (4-4-2) Esposito; Mingione, Vessetti, Liccardi, Toriello; Letizia, Imparato, Arfeo, Vitale; Zagari, Ranavolo

Marcatori: Bucchi rig. (2°), Bucchi (10°), De Zerbi rig. (19°), Rullo (24°); Montervino (56°), Capparella (59°), Calaiò rig. (61°), Sosa (65°), Sosa (69°), Amodio (73°), Calaiò (80°)

 

Consueta amichevole infrasettimanale a Marano per il Napoli contro il San Vitaliano, in vista della gara di Domenica contro l’Arezzo di Sarri. Reja, mischia le carte come il solito lasciando il solo Giubilato in campo, per tutta la gara; primo tempo che si conclude sul risultato di 4 a 0, frutto delle reti messe a segno da Bucchi con una doppietta, il primo su rigore e il secondo su punizione con complicità del portiere Esposito, Rullo che va in gol dopo una bell’azione sulla destra che vedeva protagonisti Garics e Gatti e De Zerbi, anche il fantasista bresciano dal dischetto. Poche le indicazioni utili, sistematico il lancio lungo alla ricerca della testa di Bucchi, in verità il campo oggi non permetteva altro, Rullo spinge molto sulla sinistra arrivando spesso al tiro, Pià funambolico come sempre ma pigro e impreciso sotto porta; buone le indicazioni del centrocampo dove Dalla Bona fa valere in pieno la sua struttura fisica; difesa quasi mai impegnata con Giubilato che compie una prodezza in chiusura su contropiede avversario, da segnalare anche un palo di De Zerbi a conclusione di una buona, ancora che rara, azione manovrata con palla in verticale e veloce; Gatti in cabina di regia apre molto sulla sinistra cercando Rullo e solo in poche occasioni cerca la profondità. Pià molto negativo: ha sbagliato gol molto semplici

 

Nella ripresa cambiano solo i protagonisti: Montervino e Amodio in mezzo al campo con Vitale e Trotta sugl’esterni, Calaiò e Sosa sono accompagnati da Capparella mentre in difesa, davanti a Gianello, si destreggiano Cannavaro e Savini unitamente a Giubilato; la gara si conclude con il risultato di 11 a 0, nella ripresa sono andati in gol per due volte Calaiò (il primo su rigore) e Sosa, seguiti da Montervino, Amodio e Capparella. Buona la prova del “capitano decaduto” che non solo si destreggia in aperture di gioco con ottimo stile, ma cerca ripetutamente vari inserimenti, infatti anche lui colpi la trasversale prima di firmare il momentaneo 5 a 0; ottima la prova di Amodio, in ombra Trotta mentre Capparella lo si vede a corrente alterna.

 

In sintesi: solito Napoli. Poco gioco, ma grinta e volontà da vendere; Domenica c’è il campionato, l’Arezzo non sarà la l’Inter, ma di certo non è il San Vitaliano, speriamo, pioggia permettendo, di aspettarci qualcosa di più…

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »