Un Napoli perfetto serve il poker in terra tedesca: Wolfsburg-Napoli 1-4

CCvOzOIWMAARgZuUn Napoli da sogno cancella il Wolfsburg in trasferta con un poker devastante che ipoteca l’accesso alle semifinali di Europa League e di conquistare la prima vittoria in Germania nella storia del club. Higuain la sblocca e Gabbiadini chiude i giochi, nel mezzo la doppietta di un Hamsik scintillante e autore di una prestazione sensazionale, ai padroni di casa restano le briciole e il gol di Bendtner realizzato a partita già chiusa.

Compatto, concentrato e senza sbavature, il Napoli parte benissimo e resiste nei primi dieci minuti alle iniziative del Wolfsburg. Pressing feroce e grande pressione sui portatori di palla, il lavoro splendido dell’intera squadra si trasforma al 14′ con il gol del vantaggio. Contropiede micidiale, Hamsik per Mertens che lancia dalla sinistra Higuain, stop di petto, esterno destro e Benaglio è battuto. Nove minuti dopo numero di Maggio che serve Higuain, l’argentino premia l’inserimento centrale di Hamsik e lo slovacco davanti alla porta non sbaglia. I tedeschi sono tramortiti e il Napoli potrebbe addirittura trovare il 3-0 ma Hamsik ed Higuain non riescono a trovare lo spiraglio giusto. Si riaffaccia il Wolfsburg a pochi minuti dalla fine del primo tempo, ma Andujar vola sul tiro improvviso di Schurrle e devia sulla traversa.

Nel secondo tempo ci prova subito Higuain lanciato in profondità, ma a tu per tu con Benaglio non riesce a battere il portiere svizzero. Luis Gustavo carica i suoi con un tiro da fuori ma la conclusione è alta, entra Insigne per Mertens, mentre Hecking si affida a Perisic ma la partita non cambia. Al 64′ errore grossolano di Rodriguez che innesca Callejon, assist per Hamsik che solo in piena area non può sbagliare il tap-in. Gli azzurri non si fermano ed Insigne dopo una grande giocata ci prova da lontano ma Benaglio respinge in qualche modo, dall’altra parte Andujar di riflesso si supera ed evita il gol di Guilavogui. Le squadre sono lunghissime, il Napoli non si accontenta e cerca il poker che arriva al 75′ : Insigne dalla sinistra pesca la testa di Gabbiadini che non può fallire, è il gol del clamoroso 4-0. In preda all’estasi i partenopei continuano ad attaccare e vengono sorpresi al 79′ da Perisic che accelera sulla sinistra e mette in mezzo per il solitario Bendtner che da due passi realizza il gol della bandiera. Sembra chiusa ma l’ultima emozione la regala ancora il Napoli con Gabbiadini ma il suo bolide dalla distanza si infrange sulla traversa. Si chiude così una notte indimenticabile per il Napoli che ipoteca il passaggio del turno con una delle migliori prestazioni stagionali, annienta un avversario che ha palesato tutti i suoi errori e festeggia nel migliore dei modi il compleanno del tecnico Rafa Benitez. E alla Volkswagen Arena i tifosi giunti in terra tedesca cantano ‘o surdato ‘nnammurato

Ecco di seguito il tabellino della gara:

Wolfsburg (4-2-3-1): Benaglio; Vierinha, Knoche, Naldo, Rodriguez; Guilavogui (25′ st Arnold), Luiz Gustavo; Caligiuri, De Bruyne, Schurrle (19′ st Perisic); Dost (12′ st Bendtner). A disp.: Grun, Schafer, Trasch, Klose. All.: Hecking

Napoli (4-2-3-1): Andujar; Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam; Inler, Lopez; Callejon, Hamsik (30′ st Gabbiadini), Mertens (15′ st Insigne); Higuain (41′ st Henrique). A disp.: Rafael, Koulibaly, Gargano, Jorginho. All.: Benitez

Arbitro: Mateu Lahoz (Spagna)

Marcatori: 15′ Higuain, 23′ Hamsik, 19′ st Hamsik, 32′ st Gabbiadini (N), 35′ st Bendtner (W)

Translate »