Il Napoli non va oltre il pareggio con il Chievo, ancora gol per Ounas !

Primo test di livello per gli azzurri che sfidano, al “Briamasco” di Trento, il Chievo di Maran. Prestazione sufficiente degli uomini di Sarri, i quali, hanno cominciato la fase di scarico dopo i carichi di lavoro dei primi 18 giorni di ritiro. Non convocati Sepe, Contini, Strinic, Chiriches e Pavoletti.

PRIMO TEMPO

Pronti via! Napoli subito aggressivo, al 2′ minuto Callejon prova a ripetere la prodezza col Carpi, ma questa volta il pallonetto dello spagnolo finisce alto. Si vede anche il Chievo, 7 sul cronometro, sul cross di Inglese ci prova in acrobazia Bastien che non centra lo specchio. 15′ Callejon, dalla destra, cross rasoterra per Mertens, che di prima intenzione colpisce il palo! Poi sciupa a lato sulla ribattuta. 20′ Grande progressione di Rog che vede Mertens, il bega scarica a sinistra su Insigne che si accentra e prova la violenta conclusione, neutralizzata da Sorrentino. Un minuto dopo, ancora Callejon, altro rasoterra dalla destra, ma Insigne manca l’appuntamento col pallone all’altezza del dischetto! Al 27′ passa il Chievo, suggerimento filtrante di Birsa, indecisione di Koulibaly, palla che arriva ad Inglese in area, a tu per tu con Reina che non riesce ad avitare la rete. Al 30′ il Napoli prova la reazione, Mertens sfrutta un errore di Bani in area, il belga prova la conclusione, ma Sorrentino si supera e salva il risultato. 40′ Chievo che cerca il raddoppio, Bastien dai 20 metri prova col destro, Reina si distende e blocca il pallone. 44′ ancora Chievo, questa volta da calcio d’angolo, cross di Birsa, stacca l’ex Gamberini, palla che termina a pochi centimetri dal palo alla destra di Reina.

Si va negli spogliatoi con il vantaggio Clivense, azzurri spreconi che risentono della preparazione atletica.

SECONDO TEMPO

Sarri cambia sette elementi, fuori Reina, Hysaj, Maksimovic, Rog, Hamsik, Insigne e Callejon. Dentro Rafael, Maggio, Albiol, Zielinsky, Allan, Ounas e Milik. Mertens ritorna nella posizione si ala sinistra.

Al 46′ ancora il Chievo che cerca il raddoppio, Garritano prova la conclusione, in area, col destro, ma non centra la porta difesa da Rafael. Match bloccato, timidi tentativi per gli azzurri che al 60′ acciuffano il pareggio ! Cross di Koulibaly dalla sinstra, respinge il portiere Seculin, sulla ribattuta c’è Adam Ounas, che con il sinistro fa 1-1.

Ancora cambi nel Napoli, al 61′ escono Mertens, Koulibaly, Jorginho e Ghoulam, al loro posto Giaccherini, Tonelli, Diawara e l’esordiente Mario Rui.

Napoli che ha il totale controllo del gioco, ma qualche leziosità di troppo impedisce di concretizzare negli ultimi 16 metri. Al 69′ palla a sinistra su Rui, il portoghese scarica su Zielinsky che cerca Milik al centro dell’area, ma il centravanti polacco, che si scontra anche con Allan, non riesce a concludere in porta. Un minuto dopo ci prova ancora Garritano, ma la conclusione dell’attaccante clivense termina di poco fuori. 72′ Gianluca Gaudino sfiora il vantaggio per il Chievo, punizione precisa dai 25 metri dell’ex Bayern che colpisce l’incrocio dei pali! Il Napoli prova ad approfittarne, al 74′ punizione dalla destra di Diawara, Milik prova a girare di testa, ma sbaglia a colpire il pallone. Ci prova ancora Milik, Mario Rui batte l’angolo dalla sinistra, il polacco stacca di testa ma manda la sfera sopra la traversa! Sono sempre gli uomini di Sarri a gestire il gioco nella metà campo scaligera, ma la squadra di Maran si chiude bene e non corre grossi pericoli. Gara che termina senza grandi sussulti, azzurri che sciupano mole occasioni e si fanno beffare da un errore difensivo, complice la stanchezza dopo oltre 18 giorni di lavoro.

TABELLINO

Napoli I Tempo: (4-3-3) Reina, Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam. Rog, Jorginho, Hamsik. Callejon, Mertens, Insigne.

Napoli II Tempo: (4-3-3) Rafael, Maggio, Albiol, Koulibaly (61′ Tonelli), Ghoulam (61′ Mario Rui). Allan, Jorginho (61′ Diawara), Zielinsky. Ounas, Milik, Mertens (61′ Giaccherini). All. Sarri.

Chievo: Sorrentino, Cacciatore, Bani, Gamberini, Gobbi; Castro, Radovanovic, Bastien; Birsa, Pucciarelli, Inglese. A disp.: Seculin, Jaroszynski, Dainelli, Rigoni, Garritano, Ngissah, Gaudino, Leris, Cesar, Yamga, Frey, Rodriguez, Depaoli, Vignato, Hetemah, Pavoni. All. Maran.

Arbitro: Gianluca Aureliano, sez. di Bologna

GOL: 27′ Inglese(C), 60′ Ounas(N)

AMMONITI : –

ESPULSI: –

PAGELLE

Reina 5,5 : Partita non particolarmente negativa, ma sul gol di Inglese avrebbe pututo fare qualcosa in più

Hysaj 4 : Il peggiore tra le fila azzurre, sempre in ritardo, non riesce a spingere sulla corsia di destra, non riesce a contrastare le percussioni di Inglese, Bastien e Gobbi.

Maksimovic 5,5: Il serbo sta entrando in condizone, ma non riesce ancora a sostituire Albiol.

Koulibaly 6 : Con un improbabile controllo di ginocchio causa il vantaggio clivense e nella prima frazione soffre troppo la mancanza di Raul Albiol, acciuffa la sufficienza grazie alla percussione che porterà al pareggio di Ounas.

Ghoulam 6 : partita senza infamia e senza lode, presente in fase di spinta come in copertura, col migliorare della condizione rivedremo lo stesso giocatore del finale dello scorso campiuonato.

Rog 6 : Generoso come sempre, molte azioni offensive del Napoli partono dai suoi piedi.

Jorginho 5,5 : Anche lui un po sulle gambe, si sente la sua mancanza soprattutto in fase d’impostazione.

Hamsik 5,5 : Prestazione sotto tono del capitano, che non riesce a servire al meglio i tre attaccanti del primo tempo.

Callejon 6 : Come Rog è quello che si sacrifica di più, a volte costretto a rimediare alla prestazione negativa di Hysaj sulla destra, che non gli permette di essere lucido sotto porta.

Mertens 5,5 : Fallisce più volte a tu per tu con un eccellente Sorrentino, sfortunato in occasione del palo.

Insigne 6 : Il più vivace del tridente offensivo nella prima frazione, anche lui trova una grande resistenza di Sorrentino, sorprende il suo cambio dopo i primi 45 minuti.

Rafael 6 : Normale amministrazione per il brasiliano, favorito dalla imprecisione di Garritano e la sfortuna di Gaudino su punizione.

Maggio 6 : Nonostante i dubbi che aleggiano sulla sua figura, svolge una gara da sufficienza piena, molto meglio di Hysaj.

Albiol 6,5 : Riporta ordine nella difesa azzura e infonde più coraggio a Kalidou, Leader della difesa.

Tonelli 6 : partita senza grandi acuti del toscano, che gioca poco-più di 30 minuti.

Mario Rui 6,5 : Buona prestazione, all’esordio, del portoghese, che mostra i primi segni di intesa con i nuovi compagni. Nel corso della stagione sarà un’ottima alternativa a Ghoulam. Bravo anche a battere i calci d’angolo.

Diawara 6,5 : Rispetto a Jorginho da qualcosa in più all’impostazione del gioco, promosso.

Allan 6,5: Solita grande intensità del brasiliano che si fa trovare anche in fase offensiva. Sulla destra dialoga bene con Ounas e Maggio.

Zielinsky 6 : Da più dinamicità al centrocampo rispetto ad Hamsik. Cerca più volte Milik al centro dell’area clivense.

Ounas 7 : Ottima prestazione dell’algerino che trova il terzo gol nel quarto test pre-stagionale. Si notano già i primi miglioramenti dal punto di vista caratteriale, più altruista, come vuole Sarri. Sarà importante averlo già pronto per la prossima stagione.

Milik 6,5 : L’ariete polacco manca l’appuntamento con il gol, ma è sempre un pericolo per il Chievo. Supremazia sulle palle alte, indispensabile per far salire la squadra.

Giaccherini 6 : Sufficienza anche per l’ex Bologna, sulla sinistra dialoga bene con Zielinsky, e soprattutto con Rui.

Sarri 6 : Tranne alcuni elementi non convocati, concede una chance a tutti. Il suo assetto tattico è superiore a quello di Maran, infatti il Napoli ha in mano il pallino del gioco per tutta la gara. Bravo a lanciare subito Ounas, meno bravo nel togliere Insigne che sembrava quello più in forma nel primo tempo.

Translate »