NAPOLI NON TEMERE I LUPI PROVENIENTI DALLA A

NAPOLI NON TEMERE I LUPI PROVENIENTI DALLA A src=
La semina fatta nel 2004 dal "contadino" Marino (suole doppie e cervello fino) rivisitata con qualche innesto nel 2005, incomincia a dare i frutti necessari che ci si aspettava. Infatti quelli che hanno portato al termine il primo raccolto, hanno avuto la giusta maturazione e, oggi riempiono il paniere della società, tutti in bella vista . Manca solo uno. Quello che, per il contadino Marino, fu il fiore all’occhiello del suo "canestro" da presentare all’attenzione dei competenti. Di questo frutto si è dovuto privare. Aveva secondo alcuni, consumato tutte le vitamine in suo possesso, aveva bisogno di andare a guarnire panieri nuovi . Nel nostro paniere trovava difficile collocazione. La frutta occorre fresca, quella di stagione, e, non con qualche macchiolina, che fa del prodotto un frutto di seconda classe. Il riferimento è naturalmente a "nonno" Fontana.

Serviva andare al mercato e Marino l’ha ha fatto anticipando i tempi.

Aver esaurito per tempo, e con molto anticipo, quanto desiderava realizzare con quella produzione nella passata stagione. Gli ha permesso di prendere dal nuovo mercato altri semi di sicura crescita, in quanto provenienti e gia testati da altre aziende, per metterli a disposizione del colono Reja che provvederà per l’inserimento, in quei settori, dove la crescita per ragioni diverse è lenta ma costante. Si doveva per conseguenza agire in questa maniera.

I nuovi semi daranno i frutti nell’immediato, saranno presentati sulle tavole gia dalla prossima apertura delle tavolate.

La difficoltà di quest’anno sarà rappresentata, dalle presenze alla nostra tavola, di nobile decadute. Queste erano abituate a tavole imbandite, ora messe a regime di ristrettezza per ragioni di vario genere, si presenteranno con una fame da lupi e non useranno "il Bon Ton ". Cercheranno di mangiarsi tutto loro.

E’ da questo pericolo che dobbiamo scostarci, non dovranno entrare nei nostri stessi posti, che desideriamo frequentare. Noi parenti del contadino Marino, ci preoccuperemo che ciò non avvenga. Non vogliamo essere nè "Cappuccetto rosso" e neppure "la Nonna" ammesso che loro saranno in condizione di essere i lupi.

Noi il nostro paniere con la frutta lo vogliamo esporre alla Fiera nella prossima stagione, 2006/2007

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »