Napoli – Liverpool 1-0: GRINTA E SUDORE, VITTORIA MERITATA

Napoli tanta grinta, ma troppi errori

Ancelotti schiera un Napoli con tre difensori centrali Maksimovic, Albiol e Koulibaly per essere più compatti dietro e più camaleontici. Infatti in alcuni momenti lo schieramento è un 4-4-2 classico con Fabian Ruiz sulla sinistra e in altri è un più coperto 3-5-2. Ne viene fuori una partita gagliarda da parte degli azzurri, sempre in controllo che non rischiano mai e creano tante azioni pericolose potenzialmente, ma c’è sempre l’errore al passaggio decisivo. Comunque sono gli uomini di Ancelotti che sfiorano il gol intorno al decimo, Milik riceve sulla trequarti ed appoggia su Callejon che di prima vede Insigne sulla sinistra, sinistro dell’attaccante napoletano che sfiora il palo. Tanta grinta per il Napoli che vince quasi tutti i duelli a centrocampo, ma ci sono tante imprecisioni nei passaggi, grazie anche al fatto che i calciatori del Liverpool sono bravi ad intercettare le linee del fraseggio azzurro. Poco dopo la mezz’ora altra buona occasioni per i partenopei, Milik riceve in area spalle alla porta, si gira bene, ma Alisson blocca in due tempi. Alla fine della prima frazione, esce fuori dalla sua metà campo la squadra inglese, ma non impegna mai Ospina, partita bella e Napoli molto più pericoloso del Liverpool.

 

 

 

Alla fine il gol arriva

Il Napoli continua dove aveva finito il primo tempo, senza pausa, grande pressing e grande attenzione, il Liverpool sembra essere annichilito sotto i colpi degli azzurri, che subito sfiorano il gol con Milik con un bel tiro da fuori aria, Alisson respinge e Gomez mette in calcio d’angolo. I Reds non ci sono in campo ed è ancora Napoli, poco prima dell’ora di gioco Fabian Ruiz si trova da solo davanti alla porta ma viene fermato al momento della conclusione da un difensore inglese, sulla palla vagante si avventa Milik, ma la sua conclusione finisce fuori. Sempre e solo Napoli, nel frattempo escono Milik e Fabian, entrano Mertens e Verdi. Klopp non sa come arginare l’impeto degli uomini di Ancelotti, sugli sviluppi del corner, Koulibaly mette al centro per Callejon, la difesa ospite respinge sulla linea. L’azione continua ancora con una conclusione di Koulibaly che non trova lo specchio. A dieci minuti dalla fine altra bella iniziativa partenopea che colpiscono una traversa con Mertens su ottimo cross di Mario Rui, quando proprio non sembra esserci più speranza all’ultimo minuto il Napoli passa, Mertens serve Callejon che mette in mezzo ed Insigne in scivolata appoggia in rete. Vantaggio azzurro, il Liverpool non ha il tempo di reagire, il Napoli vince meritatamente, nonostante tanti errori in fase di impostazione, ma con grinta e con un Allan straripante. Gli azzurri si portano in testa al girone con quattro punti e ora i giochi sono tutti aperti.

 

 

 

TABELLINO

NAPOLI – LIVERPOOL 1-0

Napoli (3-5-2): Ospina; Maksimovic, Albiol, Koulibaly; Callejon, Allan, Hamsik (36′ st Zielinski), Ruiz  (25′ st Verdi), Mario Rui; Milik (25′ st Mertens), Insigne. A disp.: Karnezis, Hysaj, Diawara, Rog. All.: Ancelotti 7.

Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Gomez, Van Dijk, Robertson; Milner (30′ st Fabinho), Wijnaldum, Keita (19′ Henderson); Salah, Firmino, Mané (42′ st Sturridge). A disp.: Mignolet, Lovren, Moreno, Shaqiri. All.: Klopp.

 

Arbitro: Viktor Kassai (Ungheria)

Assistenti di linea: György Ring – Vencel Tóth (Ungheria)

Addizionali: Tamás Bognar – Sandor Szabo (Ungheria)

Quarto uomo: Peter Berettyán (Ungheria)

 

Marcatori: 45′ st Insigne

Ammoniti: Koulibaly (N); Milner (L)

Recupero: 4’ pt, 3’ st

 

A proposito dell'autore

Rosario Verde

Maturita’ classica. Attestato di Intelligence e Spionaggio Industriale conseguito presso L’Iscom, istituto superiore delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione.Giornalista, curatore di rubriche e membro della redazione presso il giornale cittadino “Zapping” di Casandrino. Amante del Latino, si definisce un malato della maglia azzurra. Lettura e scrittura, tecnologie, sport, viaggi sono i suoi hobby nel tempo libero.

Post correlati

Translate »