NAPOLI-CHIETI 2-0

NAPOLI-CHIETI 2-0 src=
Napoli (4-4-2) Iezzo, Grava, Cupi, Montervino, Giubilato, Maldonado, Trotta (dal 88’Amodio), Capparella, Sosa (dal 80’Lacrimini), Bogliacino, Calaiò

Chieti (4-4-2) Capasso, Pomante, Tomei, Di Cecco, Guzzo, Pignotti, Apa, Costanzo,Virdis, Pompei, Ghidini.

Arbitro. Cavarretta di Trapani

Marcatori: 4’ Sosa, 58’ Bogliacino

Ammoniti: Guzzo, Pienotti,Trotta

Recupero: 1’ p.t; 4’ s.t

Gli azzurri battono senza alcun problema l’ultima della classe e consolidano il proprio primato in classifica. Il Chieti ha disputato la sua onesta partita, ha avuto le sue buone quattro occasioni nitide per segnare, ma il Napoli di questo periodo è troppo solido e forte per essere impensierito da qualsivoglia squadra. Questa volta il Napoli non ha giocato solo un tempo come negli ultimi match, ha avuto una pressione costante nei confronti degli abruzzesi ed ha avuto una marea di occasioni da reti mal sfruttate dagli attaccanti azzurri. Soprattutto Calaiò ha cercat diverse volte la via della rete, da tutte le posizioni, sia di testa che di piedi, ma la sua imprecisione e la bravura del portiere Capasso gli hanno impedito la gioia personale.

Venendo In cronaca, Il Chieti potrebbe passare subito al 1’ minuto con Virdis che sotto porta tira sul corpo di Iezzo. Gli azzurri reagiscono e al 4’ passano in vantaggio con Sosa molto caparbio su un calcio d’angolo a colpire prima di testa ma Capasso para, bravo ad inserirsi sulla respinta ed a fulminare di piede stavolta il portiere teatino. E’ il Napoli ad avere dieci minuti dopo un’altra bella occasione con Bogliacino che dal limite dell’aera fionda un tiro che viene bloccato centralmente da Capasso. Il Chieti cerca di alleggerire la manovra con un tiro dal limite senza pretese di De Cecco. Ancora Bogliacino al 37’ con un tiro da fuori che finisce di poco al lato del montante della porta teatina. Nel finale di partita gli azzurri vanno vicini al raddoppio prima con un diagonale di Calaiò e poi con un tiro dal limite di Montervino che si infrange sul palo con Capasso battuto. Nella ripresa il Chieti parte forte con doppia conclusione di Virdis e Pompei. Il Napoli raddoppia con un grande gol di Bogliacino che dal limite dell’aera fa partire una saetta al 58’, che si infila nell’angolino della porta di Capasso. Al 22’ il Chieti si fa pericoloso con De Vito che a due passi dalla porta azzurra gira un gran bel diagonale, ma Iezzo con un prodigio mette in angolo. Qualche minuto dopo è ancora Calaiò con un diagonale che finisce di poco a lato a sfiorare la terza rete per il Napoli. Il bomber siciliano cerca di realizzare assolutamente una rete, prima ha un’occasione con un tiro dal limite che finisce alto, qualche minuto dopo su bel cross di Lacrimini, incorna di testa ma riesce a parare Capasso. Il Chieti potrebbe segnare con Pignotti che ha in pratica a disposizione un calcio di rigore ma solo davanti a Iezzo tira clamorosamente fuori. Nel finale va vicino al tris, ma per ben due volte Montervino leggermente decentrato a sinistra ha sui piedi due facili palloni che vanno solo sospinti in rete stante il portiere Capasso fuori causa, ma in entrambe le circostanze colpisce male la sfera che va a terminare sempre oltre la traversa, attirando i fischi del pubblico che avrebbe voluto vedere realizzati qualche gol in più contro l’ultima della classe.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »