NAPOLI-CHIETI 1-2

NAPOLI-CHIETI 1-2NAPOLI (3-5-2): Gianello; Terzi, Scarlato, Ignoffo; Toledo, Montesanto (15′ st Montervino), Gatti, Corneliusson (15′ st Abate), Mora; Berrettoni (18′ st Varricchio), Sosa. A disp.: Belardi, Accursi, Leandro, Bonomi. All. Ventura CHIETI (4-5-1): Ciaramellano; Minardi (29′ st Sanna), Bonfanti, Romito, Lacrimini (36′ st Lambertini); Di Cecco, D’Aniello, Rajcic; Terrevoli, Tacchi (15′ st Camillini); Guariniello. A disp.: Sciarrone, Di Bari, Di Vito, Biagianti. All. Donati ARBITRO: Pierpaoli di Firenze Assistenti: Elia-AnniballiMARCATORI: 8′ st Terrevoli (C), 19′ st Guariniello (C), 35′ st rig. Sosa (N)AMMONITI: Rajcic (C), Ciaramellano (C), Montesanto (N)NOTE:giornata calda, terreno in buone condizioni. Spettatori paganti 31.420mila, incasso 214.416,06 euro. Angoli 4-2 per il Chieti. Recupero: 4′ pt, 5′ st NAPOLI – Sembra la cronaca, purtroppo, di un film già recentemente visto. I campanelli d’allarme delle ultime prestazioni non sono bastati, le sciocchezze difensive unite alla sterilità dell’attacco permettono al modesto ma ben messo in campo Chieti di espugnare meritatamente il San Paolo, i cui quarantamila questa volta hanno sonoramente fischiato la squadra del cuore.Il Chieti si è schierato molto abbottonato in difesa con buone ripartente da dove nascono le migliori occasioni, gli azzurri presentano un attacco formato dal duo Berrettoni-Sosa con molto largo sulla destra Toledo ma spesso nonostante il dominio territoriale non riescono a trovare varchi. La prima azione al quarto d’ora è proprio in contropiede del Chieti, al termine di una bella triangolazione la palla arriva in area allo smarcatissimo Terrevoli che però non aggancia una palla veramente d’oro. Il Napoli risponde subito con una ribattuta da calcio d’angolo, il solito sinistro potente di Mora per un soffio non c’entra la porta. Vibranti proteste dei quarantamila del San Paolo al ’20 per una rete annullata agli azzurri, l’uscita a papera di Ciaramellano consente a Berrettoni di segnare dopo una carambola sottoporta ma l’arbitro annulla per un presunto fallo napoletano sull’estremo difensore. Al ’33 ancora pericoloso il Chieti, elegante scambio al limite dell’area e tiro rasoterra angolato di Guariniello su cui Gianello deve distendersi per sventare la minaccia. Gli azzurri, ancora una volta stuzzicati, hanno un’occasionissima: Sosa liberatosi davanti al portiere avversario, che esce a valanga, spedisce incredibilmente fuori una palla che non poteva sbagliare. Ultimo brivido di un primo tempo equilibrato un traversone allo scadere in area abruzzese che non trova la deviazione giusta ad un metro dalla linea bianca. Il Napoli della ripresa non è meglio anzi, e gli abbruzzesi al decimo passano. Gatti perde una palla innocua a centrocampo, gli avversari ne approfittano, la sfera giunge a Terrevoli che entra in area e in diagonale trafigge Gianello. Ventura corre ai ripari inserendo Abate e Varricchio per Montesanto e Corneliusson, provato anche Toledo sulla sinistra anziché a destra ma senza esito. Al 18’ cross per Sosa che di testa supera anche il portiere abbruzzese, la palla come sempre in out. Ma è un fuoco di paglia, due minuti dopo ennesima sciocchezza in area grazie a Terzi che liscia il pallone e Guariniello insperatamente raddoppia. Azzurri a questo punto scottati dal doppio svantaggio, diventano più reattivi ma alla rinfusa, manca la concentrazione e la mira e quindi le sortite si concludono con un nulla di fatto. Tranne al 34’ quando si procurano un rigore per un fallo su Toledo che Sosa di precisione insacca. Assalto finale con Varricchio che approfittando di una concessione della difesa ospite spedisce sull’esterno della rete e poi non ha fortuna con una bella girata. Ventura avrà molta da lavorare. Ultima nota stonata di una giornata nera: l’ammonizione al diffidato Montesanto costerà al centrocampista una giornata di squalifica.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »