NAPOLI-BOYS CAIVANESE 14-0

NAPOLI-BOYS CAIVANESE 14-0 src=
NAPOLI-BOYS CAIVANESE 14-0

Napoli Soccer: Iezzo (1’st Gianello), Grava (1’st Nigro), Savini (1’st Briotti), Maldonado (35’pt Giubilato), Romito (1’st Montesanto), Montervino (1’st Amodio), Fontana (1’st Gatti), Capparella (1’st De Palma), Pià (1’st Grieco), Bogliacino (1’st Vitale), Calaiò (1’st Sosa). All.: Reja.

Boys Caivanese: Riccardi, Barbato, Piscopo, Cavallaro, Silvestro, Palumbo, Fiorillo, Nettore, Attore, Piegari, Annavale. A disposizione: Odesco, Russo, Auletta, Ciardi, Cotroneo, Cardinale, Barra, Prisco, Longobardi, Gallo. All.:Lucignano.

Reti: 4’pt e 8’pt Calaiò, 25’pt e 31’pt Pià, 35’pt Bogliacino, 42’pt Calaiò, 44’pt Capparella, 2’st Grieco, 21’st Sosa, 22’st Grieco, 32’st De Palma, 34’st Sosa, 35’st Grieco, 45’st Montesanto.

L’amichevole infrasettimanale contro la Boys Caivanese, squadra che disputerà il prossimo campionato di Eccellenza (girone A), si è conclusa 14-0 in favore del Napoli. Gli azzurri hanno confermato il buon stato di forma delle ultime uscite palesando un’ottima condizione atletica oltre che ad una affiatamento che va perfezionandosi allenamento dopo allenamento. Quella di questo pomeriggio è stata l’occasione per vedere per la prima volta con la maglia del Napoli l’ultimo colpo di Pier Paolo Marino, Gaetano Grieco. L’attaccante napoletano ha giocato tutta la ripresa mettendo a segno una tripletta e denotando già una discreta intesa con i nuovi compagni di reparto. Nelle fila degli azzurri ha giocato anche l’esterno destro De Palma, ex Ancona e Benevento, in prova col club di De Laurentiis. Ad assistere all’incontro nello stadio di Marano c’erano circa 2000 persone che hanno incitato gli azzurri per tutta la gara riservando un trattamento speciale per Grieco che sembra già entrato nel cuore dei napoletani. A vedere gli azzurri c’era anche Diego Armando Maradona jr. Mister Reja,nella prima frazione di gara, ha mandato in campo lo stesso 11 che ha debuttato ad Acireale. Tra i pali c’era Iezzo; in difesa Grava a destra e Savini a sinistra, con Romito e Maldonado centrali; in mezzo al campo Montervino e Fontana; sulla trequarti Capparella a destra, Pià centrale e Bogliacino a sinistro, unica punta Calaiò. Parte subito forte il Napoli che va in gol per due volte con Calaiò (‘4 e ‘8), apparso molto concentrato. La Caivanese, squadra retrocessa dalla D, con un organico decisamente giovane e ancora da definire, non riesce ad arginare le sfuriate azzurre che trovano spazio soprattutto sulla sinistra con Bogliacino e Savini. Al 25’ il Napoli va ancora in gol con Pià, abile ad incunearsi nella difesa gialloverde. Sei minuti dopo è ancora il brasiliano ad andare a segno appoggiando la palla in rete dopo uno show di Fontana che aveva superato l’intera difesa caivanese, portiere compreso. Al ’35 Bogliacino risolve una mischia in area depositando la palla alle spalle di un incolpevole Riccardi. A tre minuti dalla fine del primo tempo, su un perfetto cross di Capparella, Calaiò svetta in area mettendo a segno il provvisorio 6-0. Al ’44 c’è gloria anche per l’esterno destro romano che mette la palla in gol su invito dalla sinistra di Bogliacino. Nella ripresa Reja manda in campo Gianello tra i pali; Nigro a destra, Briotti a sinistra e Montesanto e Giubilato centrali; in mezzo al campo Amodio e Gatti, dietro l’unica punta Sosa c’erano De Palma a destra, Vitale a sinistra e Grieco centrale. Anche mister Lucignano rivoluziona la sua squadra in cerca dell’assetto migliore in vista della partita di Coppa Italia di domenica contro il Portici. Ma bastano solo due minuti a Grieco per mettere la sua firma sull’incontro. Su cross dalla destra l’ex calciatore del Parma e abile a svettare e a mettere la palla alle spalle dell’estremo gialloverde. Poi due gol nel giro di un minuto: al ’21 Sosa e al ‘22 Grieco portano il risultato sul 10-0. Dieci minuti dopo c’è gloria anche per De Palma, abile a saltare un avversario e a mettere in rete. Tra il ’34 e il ’35 altri due gol degli azzurri sempre con i soliti Sosa e Grieco. All’ultimo minuto di gioco Montesanto porta a quattordici le reti azzurre sfruttando un disimpegno sbagliato della difesa gialloverde.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »