Napoli, all in Champions

Vittoria contro il Frosinone, secondo posto e record di gol per Higuain

Una notte bagnata da una pioggia incessante, che non frena il Napoli, travolgente sul Frosinone, che regala anche il record di gol per il Pipita, ben 36 in 35 presenze. Partita che era cominciata con gli azzurri che sentono la pressione, nonostante i ciociari rimangano dopo nemmeno un quarto d’ora in 10 per l’espulsione di Gori. Il Napoli passa in vantaggio alla fine della prima frazione con una bella azione di Ghoulam, che mette una palla in mezzo che Hamsik con una zampata mette dentro e scaccia le paure, visto che la Roma vinceva a Milano. Nel secondo tempo gli azzurri sono più sciolti, si dedicano al Pipita e Higuain non tradisce metta a segno una tripletta, splendido il terzo in rovesciata, reti che lo consegnano alla storia non solo del Napoli ma di tutto il campionato Italiano. Sono 36 le reti del Pipita che supera Nordahl, ma questa partita non ha detto solo questo, dice che questa squadra può crescere e deve crescere, i vari Hysaj, Koulibaly, Jorginho, Callejon e lo stesso Insigne hanno fatto capire che con loro il Napoli può conquistare grandi traguardi. E ora…Ora la palla passa a De Laurentiis, è lui che ora deve essere come Higuain, i soldi ci sono, la Champions è stata conquistata, il tecnico c’è, lo zoccolo duro anche…ora Aurelio deve mantenere le sue promesse.

A proposito dell'autore

Rosario Verde

Maturita’ classica. Attestato di Intelligence e Spionaggio Industriale conseguito presso L’Iscom, istituto superiore delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione.Giornalista, curatore di rubriche e membro della redazione presso il giornale cittadino “Zapping” di Casandrino. Amante del Latino, si definisce un malato della maglia azzurra. Lettura e scrittura, tecnologie, sport, viaggi sono i suoi hobby nel tempo libero.

Post correlati

Translate »