MOUNARD: "NAPOLI, IN ESTATE TI HO SFIORATO"

MOUNARD: "NAPOLI, IN ESTATE TI HO SFIORATO" src=
David Mounard in estate è stato ad un passo dal vestire la maglia del Napoli. Ce lo confermò proprio lui in un intervista rilasciataci lo scorso 6 luglio dove diceva: "Una trattativa c’è ma se non vengo a Napoli resto a Foggia". Ed è stato di parola. Il calciatore francese è restato in Puglia consapevole di dover affrontare un altro anno difficile. Le cose per la squadra rossonera, infatti, non è che vadano proprio bene. Il Foggia è penultimo in classifica con 9 punti ed è uscito dalla Coppa Italia di C proprio per mano del Napoli. Mounard, però, non ha perso la fiducia ed in vista della gara di domenica al San Paolo suona la carica.

David, non è un mistero che il Napoli in estate ti abbia cercato. Come mai non se n’è fatto più niente?

"Perché Marino e il mio procuratore non si sono accordati. Così ho preferito restare a Foggia visto che è una piazza che conosco molto bene".

Con quale obiettivo vi presenterete al San Paolo vista anche la doppia sconfitta rimediata in Coppa Italia?

"Noi verremo a Napoli per vincere. Il Foggia che avete visto in Coppa Italia non è quello vero. Sappiamo che il Napoli è una grande squadra e che sta attraversando un eccezionale periodo di forma ma abbiamo assoluto bisogno dei tre punti. Giocare davanti a 60.000 persone, inoltre, può diventare uno stimolo in più per fare bene. Al San Paolo verrà un Foggia che si giocherà la partita a viso aperto".

Il fatto di aver cambiato già tre allenatori cosa comporta per voi?

"Indubbiamente è una situazione difficile. Noi, comunque, siamo dei professionisti e non dobbiamo badare a queste cose. Dobbiamo solo pensare a lavorare sodo e ricominciare a fare punti".

C’è un calciatore che toglieresti al Napoli?

"Francamente li toglierei tutti. E’ impossibile dire un solo nome. Il Napoli è uno squadrone per la C, se ne togli uno ci sono sempre gli altri dieci che sono fortissimi".

La difesa del Napoli, domenica scorsa, è andata in affanno davanti a due attaccanti rapidi come Virdis e Artistico. Questa, viste le tue caratteristiche, è un’arma che potresti sfruttare?

"Certamente lo è ma il Napoli in difesa è fortissimo. Inoltre dipende da come giocheranno su di me. In qualsiasi caso, comunque, non sarà facile".

Come vedi il Napoli rispetto a quello dello scorso campionato?

"Lo scorso anno il Napoli era già una squadra forte. Hanno avuto un inizio lento e l’hanno pagato a fine stagione. Inoltre, a differenza di quest’anno, non avevano la giusta mentalità per la serie C. Anche per questo hanno perso la finale contro l’Avellino".

In conclusione David, domenica ritroverai Gaetano Grieco che è stato tuo compagno di reparto lo scorso anno a Foggia. Come mai, secondo te, non trova spazio con la maglia del Napoli?

"Sinceramente non lo so. Quello che posso dire è che Gaetano è un ottimo giocatore oltre che una grande persona. Ha numeri da categoria superiore e spero che si possa togliere tante soddisfazioni con la maglia della sua città".

Translate »