Miracoloso!

 

Cosa ha preso Alex Meret?! All’ultimo secondo, su un colpo di testa arrivato all’improvviso, all’interno dell’area piccola: riflessi da felino, impressionante! Un gol salvato che evita al Napoli un pareggio-beffa e che tutto sommato sarebbe pure stato ingiusto. Finalmente un portiere che regala punti (preziosi): è l’ex Spal che strozza in gola l’urlo alla sua vecchia compagine. Reduce da diversi infortuni, il predestinato di Udine si è ufficialmente preso il Napoli dimostrando lo spessore tecnico e caratteriale che lo caratterizza. Ne hanno sempre parlato un gran bene. Adesso Meret sta rispondendo con i fatti, dimostrando che come al solito è il campo l’ultimo ed unico giudice inappellabile. Due partite stagionali, due clean sheet. Mai impegnato, però, col Frosinone, provvidenziale invece quest’oggi: anche su un tiro ravvicinato di Floccari, pochi attimi primi del miracolo sull’ultimo corner della partita, era stato determinante. Ospina e Karnezis hanno dato garanzie, Meret è qualità allo stato puro. Elegante ed efficace allo stesso tempo: il numero uno che il calcio italiano attendeva. È ufficiale: abbiamo il dopo-Buffon!

A proposito dell'autore

Alessio Pizzo

Studente in Comunicazione Digitale, appassionato di calcio, tecnologia e buone letture. Vanta già esperienza giornalistica con 100 *100 Napoli

Post correlati

Translate »