MILANETTO: “IL NAPOLI E’ UNO SQUADRONE MA PROVEREMO LO STESSO A FARGLI LO SGAMBETTO”

Omar Milanetto è il faro del centrocampo del Genoa. Dai suoi piedi, infatti, nascono tutte le azioni degli uomini di Gasperini. Con lui, oltre a commentare gli ultimi colpi di mercato del presidente Preziosi, abbiamo voluto cominciare ad introdurre quello che sarà il vero big match dell’ultima giornata del girone d’andata. Napoli-Genoa, si annuncia come una partita ricca di spunti interessanti tra due squadre che sperano di incontrarsi anche il prossimo anno in serie A. 

Omar, quali sono le insidie che può presentare il San Paolo?

“Il Napoli in casa è una squadra particolarmente temibile. Dal canto nostro cercheremo di fare la nostra partita e alla fine vincerà chi sarà più bravo”.

 

Quindi non firmerebbe per un pareggio…

“Siamo ancora a metà campionato e la classifica in zona promozione è decisamente corta. Sicuramente ce la giocheremo entrambi e al novantesimo tireremo le somme”.

 

Che impressione le ha fatto il Napoli fino ad oggi?

“Il Napoli è uno squadrone. Ha giocatori importanti che possono risolverti la partita in qualunque momento. Sicuramente è una di quelle squadre che arriverà fino in fondo”.

 

Anche voi, però, con gli ultimi acquisti di Leon e Di Vaio non potete nascondere di puntare alla promozione…

In realtà non ci siamo mai nascosti. Sappiamo di giocare in una società importante ed ambiziosa. Sono senza dubbio due acquisti importanti che ci daranno una mano da qui alla fine del campionato”.

 

E’ vero che prima di firmare per il Genoa c’è stato un contatto anche con il Napoli?      

“E’ vero, il Napoli mi ha cercato quando ero svincolato. Si vede che non era destino. Il mio obiettivo era andare in una piazza importante e sia Napoli che Genova lo erano. Ho fatto la mia scelta e ne sono contento”.

 

In conclusione proviamo a fare gli indovini. Chi accompagnerà la Juve in A?

“E’ impossibile dirlo ora. Ci sono almeno 6/7 squadre che hanno tutte le carte in regola per andare nella massima serie. L’importante è restare agganciati fino a marzo al treno promozione per poi tentare l’allungo decisivo”.

Translate »