Mertens-Higuain, gli azzurri volano : Legia Varsavia-Napoli 0-2

CQK21oIXAAEfwEoGli uomini di Sarri sbancano la Pepsi Arena con due gol nella ripresa e si confermano primi nel girone.

 

Il Napoli scende in campo a Varsavia per affrontare il Legia alla Pepsi Arena per la seconda giornata del group stage di Europa League. La squadra di Sarri cerca il bis dopo l’esordio vincente contro il Club Brugge per mantenersi in testa alla classifica ed avvicinare la qualificazione ai sedicesimi di finale.

PRIMO TEMPO – La prima azione pericolosa è del Napoli, Mertens e Gabbiadini scambiano al limite dell’area, il belga si incunea ma il suo rasoterra è debole e centrale. Il 14 azzurro è il più vivo nella fase iniziale e al 14’ si trova in buona posizione sul traversone di Maggio, ma il destro è troppo strozzato e termina a lato. Il Legia entra in partita al 15’ approfittando di una leggerezza di Koulibaly, ma una volta in aria Trickovski spreca tutto calciando malamente. Al 23’ Prijovic test ai riflessi di Gabriel, alla sua prima stagionale, con una conclusione centrale bloccata agevolemente dal brasiliano. Al 27’ clamorosa occasione per gli uomini di Sarri : Callejon e Mertens cincischiano in area ma poi lo spagnolo riesce a scaricare all’indietro per David Lopez che dal limite dell’area riesce a trovare un perfetto rasoterra interccetato sulla linea di porta da Pazdan. I padroni di casa tornano a farsi vedere solo al 38’, ma il sinistro di Guilherme non crea particolari grattacapi a Gabriel.

SECONDO TEMPO- La ripresa si apre con il Napoli che spinge sull’accelleratore per cercare il vantaggio. Lopez calcia al volo sull’invito di Allan ma la conclusione risulta debole e centrale. Gli azzurri però occupano bene il campo e al 53’ passano : Valdifiori lancia sulla profondità Callejon che suggerisce al volo per Mertens, il belga taglia l’area e impatta perfettamente per lo 0-1. Al 56’ Koulibaly commette una leggerezza in uscita, ma Chriches riesce a rimediare concedendo il corner su cui il Legia va vicinissimo al pareggio, fortunatamente il colpo di testa di Maggio termina sulla traversa evitando l’incredibile autorete. Il Napoli però non ci sta e al 67’ va ad un passo dal raddoppio: punizione di Valdifiori, testa di Koulibaly e conclusione a botta sicura di Mertens intercettata da Kuciak. I polacchi si sbilanciano e gli azzurri provano ad approfittarne al 70’, ma il contropiede portato avanti da Mertens non viene finalizzato da Gabbiadini. Brivido due minuti dopo, sul corner del Legia Gabriel manca la palla ma l’arbitro fischia per una carica di Pazdan. La chance clamorosa per chiudere la partita capita sui piedi di Allan, che dopo un coast to coast si presenta da solo davanti a Kuciak lasciandosi però ipnotizzare. Dopo due minuti l’azione fotocopia : stesso coast to coast, stessa posizione, sempre Allan ma sempre Kuciak, con Gabbiadini solo al centro a disperarsi. All’83’ Higuain, entrato da cinque minuti, entra in scena, ed è uno show : riceve palla da El Kaddouri, si accentra, evita tre avversari in dribbling e lascia partire un destro che termina all’incrocio dei pali. L’ingresso del giovane Chalobah e la botta di Gabbiadini dalla distanza deviata in angolo da Kuciak sono gli ultimi flash di una sfida dominata dal primo all’ultimo minuto, il Napoli vince e si conferma capolista del gruppo D.

TABELLINO :

LEGIA VARSAVIA:  Kuciak – Bereszynski, Rzezniczak, Lewczuk, Brzyski – Pazdan, Jodlowiec – Trickovski (62’ Duda), Guilherme, Kucharczyk (62’ Nicolic) – Prijovic; All. Berg

NAPOLI: Gabriel, Maggio, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam, Valdifiori, David Lopez, Allan (85’ Chalobah), Callejon (77’ Higuain), Mertens (71’ El Kaddouri), Gabbiadini. All. Sarri

RETI : 53’ Mertens (N), 83’ Higuain (N)

AMMONITI :  Rzezniczak (L)

NOTE : Recupero 1’ p.t , 3’ s.t.

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »