Lotta scudetto: i conti non tornano

“Signori presto che tra un po’ si chiude”.

Le parole cantate da Baglioni sono risuonate nelle teste dei tifosi di fede laziale.
I biancocelesti dopo un’annata favolosa e la Super Coppa portata a casa ai danni della Juventus, sembravano pronti a lasciar andare la Vecchia Signora verso il nono scudetto: ci ha pensato Fabbri a far sì che la Lazio ritornasse in corsa.
Rigore dubbio realizzato da Ciro Immobile e la zampata del campione a una decina di minuti dalla fine: Luis Alberto mira l’angolo e lo trova.
La Lazio vince ma non convince,riesce con un colpo di reni a tenere aperto il campionato, dove anche in casa Inter i conti – si perdonerà il gioco di parole – non tornano.

Dopo l’ennesima prestazione negativa contro un ottimo Parma, con molta fortuna l’Inter riesce nei minuti finali a ribaltare il risultato: undici contro dieci, dopo la cervellotica espulsione di Kucka .
L’aria è pesante in casa nerazzurra,  dopo aver fallito Champions e Coppa Italia, il rischio è di un triplete al contrario; con questa vittoria in extremis hanno la possibilità di continuare a sognare ma se non cambiano registro lo stesso rischia di diventare un incubo.
Sicuramente siamo davanti a un campionato atipico,la pandemia esplosa lo ha fatto implodere.
Sicuramente stiamo assistendo a un campionato falsato, nessuna squadra riesce a dimostrare valori e forze che motivino la leadership.
La Juventus si regge più sull’esperienza di aver vinto e di saper vincere mettendo tutto in campo, a volte anche aiuti propiziatori degli arbitri.
La Lazio sembra aver lasciato a marzo, la freschezza e lo strapotere atletico che l’avevano portata a far sì che le quote dello scudetto si spostassero tutte a suo favore.
L’Inter sembra destinata all’ennesima stagione anonima .
Andiamo a goderci queste ultime dieci giornate, sperando di ritrovare entusiasmi antichi, perché per una concorrenza di fattori in questa annata strana anche per la lotta scudetto effettivamente i conti non tornano.

A proposito dell'autore

Gabriella Rossi

Laurea Triennale in Lettere Moderne conseguita presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, laureanda magistrale Filologia Moderna presso l’Università degli studi di Napoli Federico II. Mi diverte molto la fotografia, scrivere, andare ai concerti , viaggiare e ovviamente tifare Napoli.

Post correlati

Translate »