Lontano dagli scandali

I tanti scandali (la media è di uno all’anno) che hanno travolto il calcio italiano negli ultimi 10 anni hanno più o meno coinvolto tutti. Nessuno, a Napoli, ha mai riflettuto sul fatto che il club di De Laurentiis non sia mai stato minimamente sfiorato da queste vicende, distinguendosi anzi per una combine evitata dal napoletano Cannavaro qualche anno fa. La gestione virtuosa è anche quella che, in modo limpido, allontana qualsiasi sospetto e potrebbe rendere fiera una tifoseria che, se non fosse distratta dalle polemiche quotidiana, sarebbe ben felice di distinguersi. La Juventus è finita in serie B, Lazio, Fiorentina e Milan hanno rischiato la serie cadetta, l’Inter se l’è cavata con la prescrizione. Genova rischia di restare senza Europa, neanche il Torino ha ottenuto la licenza Uefa. Per non parlare di quanto accaduto a Parma: a Napoli non si parla più di cose diverse dal campo, diversamente da quanto è accaduto nei 10 anni che hanno portato al fallimento. La speranza è che, chi rispetta le regole e il fair play finanziario, sia tutelato da una giustizia sportiva obbligata a scrivere le classifiche prima dell’inizio del prossimo torneo. Sarebbe il primo passo per ridare credibilità al sistema.
Marco Santopaolo

A proposito dell'autore

Luigi Giordano

Post correlati

Translate »