LAVEZZI VOCE DEL POPOLO PARTENOPEO: ESPUGNATO IL “SANT’ELIA” DOPO QUINDICI ANNI!

LAVEZZI VOCE DEL POPOLO PARTENOPEO: ESPUGNATO IL “SANT’ELIA” DOPO QUINDICI ANNI! src=

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Perico, Canini, Astori, Agostini; Biondini, Conti, Laner (43’ Nainggolan); Cossu (20’ st Pinardi); Matri, Nenè (29’ st Acquafresca). All. Bisoli.

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis; Santacroce (15’ st Campagnaro), P. Cannavaro, Aronica; Maggio, Yebda, Gargano, Dossena (42’ pt Zuniga); Hamsik, Sosa (10’ st Cavani); Lavezzi. All. Mazzarri.

Arbitro: Rocchi di Firenze.

Marcatori: 49’ st Lavezzi (N)

Note: ammoniti Cossu (C), Yebda (N), Nainggolan (C), Gargano (N), Biondini (C), Pinardi (C). 

Angoli: 2-4 per il Napoli.

Recupero: 2’ pt, 3’ st.

Il Napoli espugna il “Sant’Elia” di Cagliari dopo quindici anni. Ottima prova degli azzurri, molto cinici a centrocampo e micidiali nelle ripartenze. Rossoblu poco propositivi in fase offensiva. Ancora una volta decisivo Lavezzi, sempre più leader e uomo in più dei partenopei. Napoli che sale al terzo posto in classifica, scavalcata l’Inter. Passiamo alla cronaca del match. Nel Cagliari difesa a quattro confermata con Canini e Astori centrali, Perico e Agostini sugli esterni; a centrocampo manca Lazzari, al suo posto gioca Laner affiancato da Biondini e da capitan Conti; in attacco confermati Matri e Nenè, ancora panchina per Acquafresca. Nel Napoli, mister Mazzarri cambia sette undicesimi rispetto alla partita contro il Parma: in difesa si rivede Santacroce, esordio in campionato per lui, a completare il reparto ci sono Cannavaro e Aronica; a centrocampo Yebda rileva Pazienza, al suo fianco c’è Gargano, sulle fasce agiscono Maggio e Dossena; in avanti non c’è Cavani, panchina per lui, giocano Sosa e Hamsik dietro l’unica punta Lavezzi.

Primo tempo. Minuti iniziali sonnacchiosi, le squadre si studiano per un bel po’. 10’, tiro da fuori di Gargano, Agazzi respinge come può. La partita non decolla, errori dall’una e dall’altra parte. In mediana il Napoli ha un buon possesso palla, il Cagliari tende a difendersi. 26’, si vedono i rossoblu: punizione dalla lunga distanza di Nenè, De Sanctis respinge con i pugni. 31’, palla goal per gli azzurri: cross a centro area di Hamsik che trova Lavezzi tutto solo, il Pocho colpisce di testa in tuffo, palla a lato di poco! Al 41’ esce Dossena per affaticamento muscolare, al suo posto entra Zuniga. Anche il Cagliari effettua un cambio: esce Laner, impalpabile la sua prestazione, entra Nainggolan. Dopo due minuti di recupero finisce la prima frazione di gioco, risultato ancora inchiodato sullo 0-0.

Secondo tempo. 4’, azione di Lavezzi dalla destra, palla al centro per Zuniga, para centralmente Agazzi. 9’, colpo di testa di Matri, palla fuori di molto. Al 10’ entra Cavani al posto di Sosa, cambio che risulterà fondamentale. 15’, Campagnaro rileva Santacroce, sufficiente la sua prestazione. 15’, testa di Cavani, palla centrale, nessun problema per Agazzi. Buona la prova del centrocampo azzurro, Gargano recupera molti palloni, Yebda riesce a contenere al meglio. 29’, entra Acquafresca per Nenè.  Gioco molto spezzettato, partita che sembra  avviarsi verso il pareggio ad occhiali. 41’, ammonito Gargano per fallo su Biondini: diffidato, salterà il prossimo match a Roma contro la Lazio. 44’, punizione di Lavezzi, palla centrale. L’arbitro decreta tre minuti di recupero. 49’, succede di tutto: punizione di Biondini, palla per Nainggolan che tira addosso al muro difensivo azzurro, ma non finisce qui: contropiede di Cavani che serve Lavezzi in velocità, il Pocho da solo trafigge con un destro a mezza altezza la porta sarda! Apoteosi Napoli! Gli azzurri ci hanno creduto fino all’ultimo, in nove uomini se consideriamo i guai fisici di Campagnaro e Aronica a fine gara! Finisce il match dopo circa cinque minuti di recupero. Altro tabù infranto. Cuore e voglia di vincere. Il Napoli c’è, si sta dimostrando sempre più maturo e ha una media punti in trasferta da scudetto. La bestia nera Cagliari è stata abbattuta. Azzurri terzi in classifica. Avanti Napoli, domenica prossima contro l’ex Reja sarà battaglia vera…

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »