LA TRIESTINA FERMA IL NAPOLI

LA TRIESTINA FERMA IL NAPOLI src=

NAPOLI (4-3-1-2): Iezzo; Grava, Cannavaro, Giubilato, Savini (17' st Garics); Montervino, Bogliacino (36' st Amodio), Dalla Bona; Capparella (27' st Trotta); Calaiò, Bucchi. A disp.: Gianello, Maldonado, Gatti, Sosa. All.: Reja

TRIESTINA (4-4-1-1): Rossi; Kyriazis, Mignani, Lima, Pesaresi; Marchini, Rossetti (23' st Kalambay), Allegretti, Testini; Graffiedi (37' st Ruopolo); Eliakwu (6' st Piovaccari). A disp.: Dei, Briano, Azizou, Abruzzese. All.: Agostinelli

ARBITRO: Pantana di Macerata Assistenti: Farina e Bianchi Quarto uomo: Lupo

MARCATORI: pt 18' Bucchi; st 40' Kyriazis

NOTE: giornata calda, terreno in buone condizioni. Spettatori 30.000 circa.

Ammoniti Allegretti, Marchini, Lima, Bucchi. Recupero: 2' pt, 4' st

NAPOLI. La giusta punizione dopo una prestazione indecente arriva nel finale. Il Napoli gioca male l'ennesima partita, ma stavolta il risultato non ne maschera i limiti. Partita brutta, bruttissima, che la Triestina riequilibra nelle ultime battute di gara colpendo duro la squadra di casa, protagonista della peggior performance casalinga della stagione. Mancando il faro, come molti temevano nessuno è riuscito ad accendere la luce, e l'assenza di De Zerbi ha fatto emergere come questa squadra abbia imparato a dipendere da un unico uomo. Soltanto Calaiò, in alcune circostanze, ha preso per mano una formazione schiacciata costantemente nella propria metacampo da una squadra che ha fatto dello sterile possesso palla la sua unica arma, rendendosi prevedibile con l'unico schema che prevedeva la ricerca dell'unico avanti, il rapido nigeriano Eliakwu, con lanci a scavalcare il centrocampo. Quando nel secondo tempo Agostinelli ha reso più incisivo l'attacco, inserendo il più prestante Piovaccari, il Napoli è dovuto ricorrere al fallo sistematico nella zona nevralgica del campo, e proprio da una punizione dal limite è nato il gol del pari di Kyriazis che ha annullato la prodezza iniziale di Bucchi. Le premesse per non assistere ad una bella partita c'erano tutte: nel Napoli mancava De Zerbi e Reja lo sostituiva con Capparella lasciando Bogliacino in un ruolo non suo; la Triestina schierava invece un 4-4-1-1 che è riuscito a produrre davvero poco, rivelandosi poco adatto soprattutto considerando la scarsa incisività dell'attacco giuliano. A passare per primo è stato il Napoli dopo un quarto d'ora di nulla. Il gol è nato da una corta respinta di Generoso Rossi su tiro di Bucchi, con la sfera prontamente raccolta da Calaiò che invece di tirare ha preferito servire il compagno, il cui tap-in non ha lasciato scampo al portiere di origini napoletane. Invece di provare a chiudere la partita, il Napoli si è lasciato schiacciare dalla Triestina che con tanta buona volontà ma con poche idee ha reso impossibile la manovra partenopea. La formazione alabardata è diventata temibile soltanto quando, ad inizio ripresa, ha mandato in campo un attaccante che con la sua quantità potesse creare qualche grattacapo alla retroguardia azzurra. E infatti sui piedi di Piovaccari sono subito capitate un paio di occasioni per riequilibrare il risultato, senza che tuttavia la partita cambiasse un leit-motiv noioso ma che non tranquillizzava per nulla il pubblico di casa, il quale ha ammirato il primo tiro in porta del Napoli con Dalla Bona, ben oltre la mezz'ora. Il tiro dalla distanza del biondo mediano è stato il preludio del pari della Triestina, che ha trovato il gol con Kyriazis, abile a correggere a rete un calcio di punizione dal limite provocato da uno dei tanti falli al quale un centrocampo in affanno è dovuto ricorrere. Reja non è riuscito a dare nerbo ai suoi neanche con i cambi, e la sua squadra è tornata in partita soltanto dopo aver subito il pareggio. Il forcing finale contro un avversario allo stremo delle forze ha prodotto un paio di colpi di testa di Bucchi che potevano valere un nuovo vantaggio, ma prima l'intervento di un difensore ospite sulla linea, quindi un preciso intervento di Gegè Rossi (determinante) hanno evitato che il risultato cambiasse.

A proposito dell'autore

Post correlati

Translate »