La moviola di Inter-Napoli: applausi ironici per Mazzoleni

 

Santo Stefano a Milano sponda nerazzurra per il Napoli, la designazione arbitrale stabilita per questo boxing day ha portato gli azzurri a San Siro già sull’onda delle polemiche: fischia questa sera Paolo Silvio Mazzoleni.

 

Primo tempo: Un arbitraggio tutto sommato senza infamia e senza lode, per la terna guidata da Mazzoleni, si segnala al minuto 24’ un probabile fallo di mano di Brozovic non fischiato, si utilizza il “probabile” visto che in tempo reale non era possibile comprendere se il pallone avesse toccato prima braccio e poi il corpo. Ammonizione per Brozovic che arriva però cinque minuti dopo per un fallo su Milik.

Alla mezz’ora giunge l’annuncio dello speaker che invita la tifoseria interista a smetterla con i cori razzisti all’indirizzo di Koulibaly, cori che hanno accompagnato i ventidue in campo dal fischio d’inizio.

Al 31’ l’intervento del guardalinee Costanzo annulla il gol – in chiaro fuorigioco – di Perisic, non prima dell’intervento del VAR richiesto dall’arbitro. Qualche minuto dopo dall’altra parte Paganessi segnala, giustamente, il fuorigioco nella triangolazione tra Insigne e Fabian.

Secondo tempo: Seconda ammonizione in casa Inter, il cartellino è per Borja Valero per un fallo su Callejon.  Al 55’ , qualche minuto dopo l’ammonizione per lo spagnolo dell’Inter , arriva il giallo per Allan che ha commesso un fallo ai danni di Icardi. Al minuto 72’ il quarto uomo Abisso aveva chiamato calcio d’angolo per l’Inter, la decisione finale è di Mazzoleni che reclama la rimessa dal fondo per il Napoli.

All’ 80’ l’espulsione per doppia ammonizione a Kalidou Koulibaly, il secondo giallo arriva per l’applauso rivolto all’arbitro.

Soltanto sette minuti dopo però c’è un dubbio, che costituisce l’unica macchia di questo arbitraggio. Un fallo su Keita da parte di Albiol: se l’attaccante ha simulato e non c’era rigore, non doveva ricevere un cartellino giallo?

Al 92’ dopo il gol dell’ 1-0 siglato da Lautaro Martinez, c’è l’ammonizione per il giocatore che nell’esultare si è tolto la maglia.

La partita nel finale si fa incandescente, espulso anche Lorenzo Insigne dopo un durissimo scontro con Keita, dal quale è nata la provocazione.

 

Terna arbitrale e pagelle : 

ARBITRO: MAZZOLENI, VOTO:

– Primo tempo 7

– Secondo tempo 4

Viste le polemiche che il nome  “Mazzoleni” si trascina dietro quando si tratta di Napoli, poteva andare decisamente peggio. Questo il pensiero riguardo l’arbitraggio di Mazzoleni nel corso del primo tempo. All’arbitro più della sufficienza, non ha inciso sul risultato, pecca addirittura di eccessivo zelo nel richiedere l’intervento del VAR sul chiaro fuorigioco di Perisic nel primo tempo. Rimedia ad una decisione errata di Abisso, negando un angolo – che non c’era – ai nerazzurri.

La partita cambia volto dall’ 80’. Applica alla lettera il regolamento, ammonendo prima, per un fallo, e poi per l’applauso ironico che gli ha rivolto Kalidou Koulibaly, decretando l’uscita di quello che era stato il migliore in campo. Non tenendo conto del nervosismo del ragazzo, continuamente provocato nel corso della gara da tutto lo stadio, e che il primo fallo poteva essere giudicato un’eccessiva scena di Politano.

Nel finale, e per fortuna che la gara era agli sgoccioli, c’è l’espulsione di Insigne che non ha di certo tenuto un atteggiamento sportivo, ma c’è da sottolineare che la provocazione nasce da Keita.

ASS: COSTANZO – PAGANESSI, VOTO: 7, gli assistenti fanno il loro dovere, attenti per quanto concerne entrambe le squadre.

IV: ABISSO, VOTO: 6, un punto in meno del resto della terna per la svista sull’angolo di D’Ambrosio che non c’era, decisione a cui ha rimediato Mazzoleni.

VAR: MANGANIELLO, VOTO: 6 d’ufficio, chiamato in causa soltanto nell’occasione del gol – in fuorigioco – di Perisic.

AVAR: PERETTI, VOTO:6 d’ufficio al pari di Manganiello.

 

 

A proposito dell'autore

Gabriella Rossi

Laurea Triennale in Lettere Moderne conseguita presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, laureanda magistrale Filologia Moderna presso l’Università degli studi di Napoli Federico II. Mi diverte molto la fotografia, scrivere, andare ai concerti , viaggiare e ovviamente tifare Napoli.

Post correlati

Translate »