L’ INTER TORNA A PIU’ 6, LA JUVE CADE AD UDINE, MILITO GELA IL MILAN

In una giornata che non le si presentava favorevole, l’ Inter pur con un po’ di fortuna, ma con il merito di aver giocato in 10 ( quanto e’ falloso Muntari ! ) più di un tempo, vince per 2 –0 sul difficile campo del Catania di Zenga, che per buona parte del match, ha messo a dura prova la resistenza dei campioni. Un beffardo contropiede magistralmente rifinito da Ibrahimovic ha toreato i gagliardi rossoazzurri, usciti dal “ Massimino “ a testa alta. In definitiva un Inter pratica ed essenziale, che con questa vittoria riseleziona in zona sicurezza il primato in classifica. L’ Udinese torna finalmente ai livelli d’ inizio stagione, e batte un’ impacciata Juventus per 2 –1 ben al di là di quanto ne dica il risultato finale, grazie alle reti dei suoi bomber ritrovati, ossia Quagliarella e Di Natale ( bellissimo il suo gol ). La Juve, orfana stasera di Del Piero, ora si ritrova a –6 dai nerazzurri. In compenso si è rivisto in campo David Trezeguet. Nel match forse più bello della giornata, Mlan e Genoa hanno giustamente impattato per 1 –1, dividendosi pure il predominio territoriale dei due tempi. Beckam ancora in gol, ha dimostrato di non essere solo una figurina, mentre il “ Principe “ Milito non riesce proprio a non segnare. Il pareggio allontana pericolosamente i rossoneri dalla vetta ( – 8 ), mentre consente al “ Grifone “ di mantenere in solitario il 4° posto in classifica.

La Roma, grazie al sofferto successo per 2 –1 sul Palermo, ora tallona i liguri ad un sol punto di distanza. La dea bendata ha decisamente arriso agli uomini di Spalletti, favoriti da ben due autogol, anche se nel finale più volte è stato sfiorato il 3 –1. La “ Ballardini band “ ha invece confermato di attraversare un ottimo momento di forma. Analogo risultato è invece uscito dall’ urna del “ Comunale “ di Firenze a favore dei viola di Prandelli, vittima il Napoli costretto a schierare durante l’ incontro addirittura il giovane portiere della primavera Sepe, tradito forse dall’ emozione in occasione del gol decisivo di Montolivo. Per la Fiorentina, in crisi di risultati ma non di gioco, una vittoria che la rilancia in zona – Champions. Per il Napoli la conferma di un momento – no. Un immaginifico Cassano ha condotto la Sampdoria ad un franco successo per 3 –1 sulla Lazio ( 7 gol subiti in due partite ), mentre il Cagliari non senza soffrire, ha avuto la meglio sul Siena per 1 –0. Un gollonzo di Volpi ha punito eccessivamente l’ Atalanta a favore del Bologna ( che marcia Mihajlovic ! ) per 1 –0 in quel di Bergamo, mentre in zona bassa, né vinti né vincitori nelle sfide salvezza fra Chievo e Lecce ( 1 –1 con grossi rimpianti da parte pugliese ), e fra Torino e Reggina ( 0 –0 con sterile predominio territoriale dei granata ). Arrivederci a Domenica

A proposito dell'autore

Avatar

Post correlati

Translate »